Ucraina, Conte “Ancora armi? Già dato, serve una riflessione”

Roma 24/04/2022 Auditorium Antonianum. Congresso Nazionale di Articolo Uno Nella foto: Giuseppe Conte (ROMA - 2022-04-24, FABIO CIMAGLIA) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

ROMA (ITALPRESS) – “Di fronte alle armi io vi dico subito qual è la sensibilità del M5S. Vogliamo anche ascoltare e dire la nostra. Carri armati no, armi più pesanti no. Non ci sono e non ne dobbiamo mandare”. Così il presidente del M5S, Giuseppe Conte, a Piazzapulita in onda questa sera su La7.
“C’è un terzo decreto in atto? Dopo un terzo decreto con cui abbiamo mandato per tre volte le armi, vogliamo fare una riflessione? Indipendentemente che siano intaccate o meno le riserve strategiche per quanto riguarda gli armamenti italiani, io credo che a un certo punto dopo un terzo invio, dobbiamo fare, lo preannuncio, in Parlamento una riflessione – ha sottolineato Conte -. Credo che il decreto in queste ore vada in pubblicazione. Fermo restando che mi auguro che nel terzo decreto non ci siano armamenti più pesanti e più letali, come avevo chiesto a gran voce, vorrei anche una discussione. Dopo un terzo invio, io credo che l’Italia abbia dato un contributo e non voglio che l’Italia sia in prima linea nella fornitura di armi militari. Credo che abbiamo già dato, adesso l’Italia deve essere in prima linea per la pace e per il negoziato”.
-foto agenziafotogramma.it-
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com