TOSCANA: ROSSI A DELEGATI CGIL “NUOVE LOTTE PER INVESTIMENTI”

E’ necessario riprendere una nuova stagione di lotte, con un conflitto regolato tra capitale e lavoro che permetta di produrre nuovi patti e di rilanciare gli investimenti. Ne e’ convinto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi che ha centrato su questi temi il suo intervento all’attivo dei delegati e dei pensionati della Cgil della Toscana che si è tenuto al Teatro Era di Pontedera, dedicato al lavoro, ai diritti, allo stato sociale e all’Europa. E parlando di stato sociale, il presidente ha detto che negli ultimi dieci anni la lotta per i diritti ha subito un forte arretramento, così come la spesa pubblica e quella sociale, creando un mix pericoloso che ha messo in crisi la democrazia nel Paese e fatto diminuire salari e fiducia, determinando una contrazione della spesa da parte dei cittadini. A suo giudizio è quindi necessario cambiare direzione, rilanciando la spesa sanitaria, oggi sotto il 6,5% e quella per la casa, praticamente azzerata se si eccettuato i correttivi che ha cercato di introdurre la Regione. Ha fatto quindi l’esempio del mancato finanziamento statale delle specializzazioni, che in Toscana ha determinato ad esempio l’insufficienza dei radiologi e la difficolta’ di garantire la prevenzione.