Tlc, l’Ftth di Open Fiber costituisce oltre il 70% del mercato italiano

ROMA (ITALPRESS) – L’Osservatorio sulle comunicazioni dell’Agcom conferma il trend di migrazione da reti in rame verso infrastrutture di nuova generazione, più performanti. Negli ultimi 12 mesi, infatti, le linee in rame si sono ridotte di oltre il 25%, mentre sono cresciuti di 300mila unità gli accessi su altre tecnologie. Se nel marzo 2018 gli accessi sulla rete in rame erano circa il 68,5% dopo solo 4 anni si sono ridotti fino al 25,7%, mentre sono aumentati di 5,5 milioni nell’intero periodo e di 700mila unità su base annua gli accessi alla rete Fttc (Fiber to the cabinet). Un rilevante incremento di utenti si registra anche sulle reti Ftth (Fiber to the home) che, con una crescita del 33% su base annua, a fine marzo 2022 ha superato i 2,8 milioni di accessi. Con circa 2 milioni di clienti attivati sulla propria rete (a marzo 2022) l’Ftth di Open Fiber costituisce oltre il 70% del mercato italiano, cioè quasi tre clienti su quattro. Ad oggi, l’azienda ha raggiunto con la propria infrastruttura oltre 14 milioni tra case, aziende e sedi della Pubblica Amministrazione. Oltre 4.000 piccoli Comuni e 220 città possono già fruire dei servizi digitali disponibili sulla rete a banda ultra larga realizzata da Open Fiber.

– foto ufficio stampa Open Fiber –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com