SPORT E INTEGRAZIONE: AL VIA MONDIALI ANTIRAZZISTI SUD

Da domani a domenica Nova Siri, in provincia di Matera, ospiterà la prima edizione dei “Mondiali Antirazzisti al Sud”, organizzati dall’Uisp. La manifestazione, cui parteciperanno squadre composte da migranti e richiedenti asilo, prevede tornei di beach volley, beach tennis e basket, che affiancheranno il torneo di calcio a 7, giocato secondo le regole dei Mondiali Antirazzisti: auto-arbitrato e con tempi di 10 minuti ciascuno. “L’Uisp continua il suo impegno sul tema dell’inclusione ed integrazione attraverso lo sport – dichiara Michele Di Gioia, presidente Uisp Basilicata – L’organizzazione dei Mondiali Antirazzisti al Sud rappresenta un’occasione importante per il nostro territorio. In un momento storico in cui si alimentano paure ed ostilità, noi ribadiamo con determinazione la centralità di occasioni di confronto e dialogo mediante lo sport sociale e per tutti. L’iniziativa si pone nel solco del progetto nazionale Uisp Sportantenne”. La manifestazione rispecchia lo spirito dei Mondiali Antirazzisti, il tradizionale appuntamento Uisp all’insegna dell’accoglienza e dell’amicizia. Saranno giornate ricche di sport, musica e dibattiti. Circa cento persone si incontreranno per tre giorni di inclusione e collaborazione. La caratteristica è la convivenza: infatti, tutti i partecipanti dormiranno al Camping dei Mitemi, costruendo una comunità con un mosaico di lingue differenti. Venerdì sera verrà inaugurata sulla spiaggia la “Porta del Mediterraneo”, un’installazione che rimarrà accessibile per le tre giornate, e sotto la quale i partecipanti potranno lasciare i propri messaggi e i propri pensieri.
(ITALPRESS).