SPADA. A BERNA DI VEROLI SI FERMA ALLE PORTE DEI QUARTI

Si è conclusa a Berna, in Svizzera, la gara individuale della tappa d’esordio stagionale di Coppa del Mondo di spada maschile. Il primo vincitore della stagione è stato l’ucraino Igor Reizlin che in finale si è imposto per 11-10 sul russo Vadim Anokhin. Per ciò che riguarda i colori azzurri, le speranze si sono spente agli ottavi di finale dove, il migliore degli italiani, Davide Di Veroli, è stato fermato dal sorprendente marocchino Houssam Elkord. In precedenza, lo spadista romano classe 2001, dopo aver sconfitto nel derby del primo turno, Andrea Santarelli per 14-13 al minuto supplementare, si era imposto per 15-11 sullo statunitense Yeisser Ramirez. Stop nel turno dei 32 invece per Marco Fichera e Lorenzo Buzzi. Il primo, dopo aver eliminato il giapponese Masaru Yamada col punteggio di 15-8, è stato sconfitto 15-12 dal francese Alexandre Bardenet, mentre Lorenzo Buzzi, che nel primo turno aveva fermato il cinese Zijie Wang per 15-11, è uscito di scena per via del 15-9 subìto dal sudcoreano Park Sangyoung.

Si erano fermati nel turno dei 64, oltre ad Andrea Santarelli, anche Federico Vismara, sconfitto dall’esperto ucraino Anatolii Herey per 15-6, Gabriele Cimini, superato 15-9 dall’olandese Tristan Tulen, e Luca Diliberto che ha subìto il punteggio di 11-9 dal marocchino Houssam Elkord. Erano invece usciti di scena ieri, nel corso della giornata dedicata alle qualificazioni Enrico Garozzo, Valerio Cuomo, Matteo Tagliariol, Gianpaolo Buzzacchino ed Andrea Russo. Domani è in programma la gara a squadre. Il CT Sandro Cuomo si affiderà al quartetto composto da Andrea Santarelli, Marco Fichera, Enrico Garozzo e Davide Di Veroli.
(ITALPRESS).