Sanità, a Ostia nuovo reparto di terapia intensiva dell’ospedale Grassi

ROMA (ITALPRESS) – Inaugurato il nuovo Reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale Grassi di Ostia a seguito del completamento dei lavori di ristrutturazione finanziati dalla Regione Lazio con oltre 2 milioni e 300mila euro. A tagliare il nastro l’assessore alla Sanità in Lazio, Alessio D’Amato. Grazie a questo intervento sono stati realizzati all’interno del reparto di terapia intensiva 9 posti letto aggiuntivi, per un totale complessivo di 19 posti letto. Nel progetto di riorganizzazione è stata prevista anche la creazione di 12 nuovi posti letto nel reparto di Sub-intensiva e la contestuale riorganizzazione dei percorsi interne al DEA del Pronto Soccorso. Lavori che termineranno il prossimo autunno. All’inaugurazione erano presenti anche il Direttore generale della Asl Roma 3, Francesca Milito, il Segretario Generale del Ministero della Salute, Giovanni Leonardi e Tommaso Petroni, Direttore dell’Unità per il completamento della campagna vaccinale del Consiglio dei Ministri. I lavori eseguiti consistono nella Ristrutturazione e Ampliamento del Reparto di Terapia Intensiva, già esistente al Piano Primo del POU GB Grassi. L’Ampliamento è stato realizzato annettendo al nuovo reparto alcuni spazi adibiti precedentemente a depositi. La ristrutturazione integrale del Reparto ha dato origine ad un nuovo layout distributivo. Sono stati modificati ed ottimizzati tutti i percorsi e gli altri spazi interni, da adibire alle varie funzioni. Il reparto, che adesso può contare su 9 posti letto aggiuntivi, è stato dotato delle più moderne attrezzature elettromedicali. “Questa è una giornata importante per Ostia – ha detto l’assessore D’Amato – perchè il Grassi inaugura una terapia intensiva completamente rinnovata che lo renderà più efficiente. Potenziare la rianimazione in un ospedale come il Grassi di Ostia è strategico per tutta la rete e conferma il processo di modernizzazione e di innovazione tecnologica in atto nelle strutture regionali. Desidero ringraziare tutti i medici, gli infermieri e il personale sanitario che in questi anni di pandemia con un lavoro straordinario sono riusciti a garantire la migliore assistenza con grande professionalità”. Per il irettore generale della Asl Roma 3, Francesca Milito si tratta di “Un intervento molto importante per l’ospedale. La disponibilità ulteriore di posti letto di terapia intensiva consentirà una risposta assistenziale incrementata dal punto di vista quali-quantitativo e segna l’inizio di un percorso di rinnovamento dell’ospedale del litorale romano finalizzato ad accrescere la risposta assistenziale per acuti sul territorio”.
(ITALPRESS).

– foto Ufficio Stampa Regione Lazio –

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com