OROSCOPO
martedì 21 maggio 2019

BARBARA CITTADINI ELETTA PRESIDENTE AIOP

26 maggio 2018

La siciliana Barbara Cittadini è stata eletta nuova presidente dell'Aiop, l'Associazione italiana ospedalità privata, al termine dell'assemblea nazionale di Roma. Si tratta della prima donna alla guida dell'associazione. Alla votazione hanno preso parte i delegati di tutta Italia, corrispondenti a 53.594 posti letto, ovvero il 95% degli aventi diritto al voto.

"Raccolgo un testimone importante dal professor Pelissero. Sul solco della continuità - ha sottolineato Cittadini - proseguiremo un lavoro che è stato iniziato ed ha aperto nuove frontiere all'Aiop. E' un'associazione maggiormente inclusiva, che rappresenta anime diverse. E' cambiata profondamente rispetto al momento della fondazione, così com'è cambiata la domanda di salute degli italiani. Siamo attrezzati per dare una risposta efficiente ed efficace. L'Aiop è cambiata e continuerà a cambiare per essere inclusiva verso quegli imprenditori che oggi si pongono la sfida di raccogliere l'esperienza dei cittadini che ci scelgono", ha sottolineato la neo presidente a margine dell'evento, commentando le linee programmatiche del suo mandato.

L'Assemblea è servita anche per fare il punto sulla situazione della sanità italiana, cercando un punto di equilibrio fra il servizio pubblico e quello privato. Da una ricerca presentata dal Censis, è emerso che l'85% degli italiani vuole scegliere liberamente il medico e l'ospedale tra pubblico e privato. Per il 50% degli intervistati si tratta di una decisione importante poichà semplifica la gestione delle cure. Nel corso dell'Assemblea e' stato analizzato anche il crescente taglio delle risorse agli ospedali italiani.

"Tra il 2008 e il 2016 - spiega la ricerca - il tasso di ospedalizzazione e' crollato da 192,8 a 140,9 per 1000 abitanti. I ricoveri sono diminuiti del 25,6% e tra il 2011 e il 2015 le giornate di degenza si sono ridotte del 10%".

Gabriele Pellissero, presidente uscente dell'Aiop, ha voluto fare il punto sul bilancio della sua gestione nel corso del doppio mandato: "Il momento è importante per il Paese, con dinamiche significative e problemi di lunga deriva che riguardano la tenuta del servizio sanitario nazionale. Dovremo trovare le risposte dialogando con il governo, le forze sociali, il mondo del lavoro, datori di lavoro e sindacati, per costruire un percorso volto a mantenere l'altissimo livello di protezione sociale con la sanita'".

Michele Nicchio, candidato unico, è stato invece eletto nuovo presidente di Aiop Giovani: "Ho iniziato il mio percorso nel 2006 e oggi c'è grande soddisfazione per quest'elezione. La squadra di presidenza si è prefissata tre obiettivi per il mandato: formazione, comunicazione e fare rete con chi ci sta attorno e con le altre associazioni di categoria".


Share |