Strappo FI in Sicilia sulle Regionali. Miccichè propone Cittadini, La Russa “Incompatibile”

    Gianfranco Micciche' alla Cerimonia del ventaglio all'Assemblea Regionale Siciliana

    PALERMO (ITALPRESS) – Ennesimo colpo di scena per le elezioni Regionali in Sicilia. Non sarebbe più Renato Schifani il candidato alla Presidenza della Regione Siciliana per il Centrodestra: da quanto apprende l’Italpress Gianfranco Miccichè, presidente dell’Ars e coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia, ha proposto alla coalizione il nome di Barbara Cittadini, presidente nazionale dell’Aiop. “Tutto risolto” trapela da fonti siciliane azzurre. Adesso, però, bisogna capire se anche gli alleati della coalizione accetteranno questo repentino cambio di candidato, quando mancano meno di due giorni alla chiusura delle liste.

    Per vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa, contattato dall’Italpress ” Il nome di Barbara Cittadini non è una novità, era già nella terna dei nomi proposti, dove c’era anche quello di Schifani. La Meloni ha scelto quest’ultimo, perchè anche se la Cittadini è una persona di grande rilievo si trova in una posizione di incompatibilità, di conflitto di interessi, visto che essendo presidente nazionale dell’Aiop si occupa di sanità privata. Non riusciamo più a capire cosa vuole Miccichè. Abbiamo detto che il nostro candidato è Musumeci, hanno detto di no, ci hanno proposto una rosa di tre nomi, ne abbiamo scelto uno e non gli va bene. La Meloni ha preferito Schifani per l’autorevolezza e perchè è una sicureza per la Sicilia”.
    Poco prima dell’ora di cena – con una nota ufficiale a firma dei parlamentari regionali, degli assessori regionali e di tutti i commissari provinciali di Forza Italia in Sicilia – si è consumato lo strappo degli azzurri nell’Isola, in vista delle elezioni Regionali del 25 settembre. Nel primo pomeriggio, la scelta di candidare alla Presidenza della Regione per il Centrodestra il senatore siciliano e ex presidente del Senato Renato Schifani aveva accolto il favore di Fratelli d’Italia, mentre la Lega è ancora in attesa di “un’indicazione ufficiale e definitiva dagli amici di Forza Italia” era stata accolta con favore dalla stessa Forza Italia, da Fdi e dai centristi. “Il Centrodestra unito – fa sapere Forza Italia Sicilia – è un valore assoluto, imprescindibile. Forza Italia è baricentro del Centrodestra e si candida a guidare la Regione Siciliana. Fermo restando l’autorevolezza e la statura politica sia del presidente Renato Schifani sia di Stefania Prestigiacomo, tutta Forza Italia Sicilia si stringe attorno al proprio commissario regionale Gianfranco Miccichè ritenendolo oggi l’unico soggetto in grado di poter rappresentare tutte le componenti del Partito siciliano e in grado di portare al successo tutta la coalizione di Centrodestra”. In questi giorni, dopo la bocciatura di Stefania Prestigiacomo da parte della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, erano stati diversi i nomi circolati nella rosa dei candidati papabili e che continuano a circolare: tra questi anche quelli di due donne Daniela Faraoni e appunto di Barbara Cittadini che andrebbero a contrapporsi alla candidatura unitaria del campo progressista (Pd, M5S e Cento Passi) con Caterina Chinnici. “Apprendo con piacere che il presidente Berlusconi mi ha indicato in una rosa di nomi per la candidatura alla presidenza della Regione Siciliana – erano state le prime dichiarazioni del senatore Renato Schifani, raggiunto telefonicamente dall’agenzia Italpress – non ci siamo ancora sentiti, ma sono comunque lieto di avere ricevuto l’apprezzamento da parte di alcuni partiti della coalizione”. Una convergenza, dunque, quella su Schifani che ha evidentemente creato malumori all’interno del partito azzurro.
    (ITALPRESS).

    – credit photo agenziafotogramma.it –

    Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com