Processo Morandi, Toti “Regione Liguria si è costituita parte civile”

CROLLO DEL PONTE MORANDI DI GENOVA

GENOVA (ITALPRESS) – “Sono molte decine gli imputati a quel processo e noi ci stiamo costituendo parte civile contro tutti gli imputati del processo. Aspi in quanto persona giuridica è in quel processo per la violazione delle norme sul diritto del lavoro e la sicurezza sul posto di lavoro. Tutti gli altri imputati rispondono invece dei reati più gravi. Quindi da questo punto di vista la posizione di Aspi è poco rilevante all’interno di quel processo che invece dovrà dimostrare se le persone fisiche, e non quelle giuridiche, ovvero i dirigenti apicali di quella società o i funzionari del ministero, abbiano compiuto atti tali da essere ritenuti colpevoli”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, in merito al processo sul crollo di Ponte Morandi che si è aperto stamattina presso il Tribunale di Genova con l’udienza preliminare. Sull’ipotesi di un accordo per un maxi risarcimento da parte di Aspi, Toti ha concluso: “Valuteremo tutto nel momento in cui questo accordo eventualmente prendesse corpo. Bisogna aspettare cosa dirà il Governo”.
(ITALPRESS).