PIRELLI SCHIERA A ROMA ASPIRANTI AI TITOLI EUROPEO E ITALIANO

Il Campionato Europeo e quello Italiano Rally si incontrano a Roma in questo weekend, con Pirelli che supporta molti primattori delle due serie. Il Rally di Roma Capitale è interamente su asfalto e il suo tracciato si snoderà ad est della Capitale d’Italia dopo aver percorso le strade del centro dopo la cerimonia di partenza. La scivolosità del fondo dovuta alle alte temperature estive sarà l’elemento principale con cui dovranno misurarsi i pneumatici, chiamati anche a resistere ad una forte usura. Pirelli è attualmente al comando della classifica del Campionato Europeo con il pilota polacco Lukasz Habaj (Skoda Fabia R5). Avrà una Skoda gommata Pirelli anche il 19enne Martins Sesks, che disputerà nell’occasione la seconda gara premio in ERC1 conquistata lo scorso anno vincendo il titolo Junior ERC3, di cui Pirelli è monofornitore anche quest’anno. Nel 2019 Pirelli è fornitore esclusivo anche della Abarth Rally Cup legata al Campionato Europeo, e che vede atttualmente al comando Andrea Nucita.
Anche molti dei protagonisti del Campionato Italiano Rally si sono iscritti per l’occasione al ERC, ad iniziare dai tre piloti Pirelli di punta: Luca Rossetti, Simone Campedelli e Andrea Crugnola. Rossetti, tre volte Campione d’Europa, sarà al volante di una Citroen C3 e Crugnola avrà una Skoda Fabia, mentre Campedelli è stato scelto da M-Sport per portare in gara la nuova Ford Fiesta R5, che debutta qui sia nel ERC che nel CIR. Pirelli fornirà ai piloti i P Zero RA da asfalto, pneumatici che hanno esordito a inizio anno vincendo immediatamente il Rally delle Canarie. Per le auto a 4 ruote motrici la scelta sarà fra le RA5 di mescola dura e le più morbide RA7, oltre ai Cinturato RWA da pioggia. Per i piloti delle 2 ruote motrici che danno vita al ERC3 Junior saranno disponibili le dure RK5, e le morbide RKW, oltre alle RW da bagnato. Nell’evento i piloti delle 4×4 potranno utilizzare un massimo di 18 gomme, mentre quelli dello Junior ERC3 potranno impiegarne solo 12, da scegliere fra una dotazione di al massimo 12 pneumatici per mescola.
Il rally – a parte la qualifying stage e la cerimonia di partenza del venerdì – si correrà sabato (6 prove speciali) e domenica (10 prove compresa quella spettacolo conclusiva a Ostia, sede anche dell’arrivo) con un totale di 189,4 km di tratti cronometrati. “La gara per noi di casa sarà importante sia per il Campionato Europeo che per quello Italiano, oltre che una vetrina speciale per Pirelli. Si prevede una lunga e serratissima lotta in condizioni di grande caldo, il che è sempre impegnativo per i pneumatici. Senza contare la varietà dei tipi di asfalto lungo il percorso, che è sempre una condizione impegantiva per le gomme. Pirelli equipaggia la grande maggioranza delle vetture in gara, di ogni tipo e classe: compresa la nuovissima Ford Fiesta R5, che debutta qui nel Campionato Europeo” spiega Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli.