Piazza Farnese, Raggi “Diamo luce ai luoghi simbolo di Roma”

ROMA (ITALPRESS) – Piazza Farnese torna a splendere con una nuova illuminazione. Ad “accendere la nuova illuminazione della piazza” la sindaca Virginia Raggi alla presenza dell’Ambasciatore di Francia in Italia Christian Masset e del Direttore Operativo del Gruppo ACEA Giovanni Papaleo. Completati i lavori di manutenzione e riqualificazione degli impianti che illuminano le fontane, Palazzo Farnese e la facciata della Chiesa di Santa Brigida che hanno restituito nuovo fascino a questo gioiello del Centro storico. Sostituiti i corpi illuminanti con lampade a Led di ultima generazione: 12 punti luce per ciascuna delle due fontane, quattro nuovi fari per l’illuminazione di Palazzo Farnese ed uno dedicato alla facciata della Chiesa di Santa Brigida che si affaccia sulla piazza. Le vasche delle fontane sono state sottoposte ad interventi di riqualificazione e pulizia sotto il coordinamento della Sovrintendenza. Tutta la zona pedonale, inclusa via dei Baullari, nel tratto compreso tra piazza del Teatro di Pompeo e piazza Farnese, è stata vietata la sosta e consentita la circolazione solo per alcune categorie.
“Diamo luce ai monumenti che caratterizzano i luoghi simbolo della Capitale. La nuova illuminazione di Piazza Farnese fa parte del percorso che abbiamo avviato per promuovere il nostro immenso patrimonio artistico, storico e culturale. Esaltarne la bellezza significa prendersene cura, tutelarlo e valorizzarlo. Abbiamo anche tutelato l’area vietando completamente la sosta. Finalmente turisti, residenti e cittadini potranno godere di questa piazza in tutto il suo fascino”, afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi.
“Con la rinnovata illuminazione di Piazza Farnese, il percorso di valorizzazione dei siti storico-artistici della Capitale si arricchisce oggi di un altro tassello”, dichiara il Direttore Operativo di ACEA Giovanni Papaleo. “Tutti gli interventi sono sempre stati realizzati con criteri innovativi e sostenibili per coniugare risparmio energetico e vivibilità. In questo caso, l’illuminazione artistica si è integrata con quella funzionale: l’architettura delle luci è stata studiata per armonizzarsi con il contesto urbano anche grazie all’uso di proiettori di ultima generazione che esaltano le caratteristiche architettoniche delle fontane e della piazza”.
Tra gli interventi realizzati da Roma Capitale e dal Gruppo ACEA, ricordiamo l’illuminazione artistica di Piazza del Popolo, dell’Arco di Costantino, del Pantheon, di Santa Maria in Trastevere, di Porta Pia, del Borgo di Ostia Antica, di San Giovanni in Laterano, di Santa Maria Maggiore, della Cupola del Tempio Maggiore e di Piazza del Campidoglio, Torretta Valadier.
(ITALPRESS).