PALL. TRAPANI E CONAD INSIEME PER “UN CANESTRO PER TUTTI”

Seconda edizione del progetto “Un canestro per tutti”. Il PalaConad di Trapani ha fatto da cornice alla presentazione dell’iniziativa di inclusione di Pallacanestro Trapani e Conad, con l’Associazione Solidalmente. Il progetto, patrocinato dal comune di Trapani, verrà realizzato in partenariato con l’Istituto Alberghiero “I. e V. Florio” di Erice, l’Istituto Comprensivo Eugenio Pertini e l’Istituto Comprensivo Bassi-Catalano. “Ringrazio Solidalmente e Conad che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto. Lo scorso hanno avevamo l’obiettivo di insegnare qualcosa ai ragazzi coinvolti ma, alla fine, è stato più quello che abbiamo ricevuto dai ragazzi che quello che abbiamo fatto per loro. Quest’anno avremo il piacere di avere con noi anche Conad e siamo sicuri che la loro presenza fornirà un contributo ulteriore alla buona riuscita di questo progetto” le parole di Nicolò Basciano, amministratore delegato 2B Control Trapani.
Soddisfatta anche Mariella De Luca, presidente dell’associazione Solidalmente:”A piccoli passi stiamo realizzando dei grandi obiettivi di solidarietà. Con la Pallacanestro Trapani stiamo portando avanti da anni dei progetti condivisi di inclusione ed integrazione ed abbiamo avuto fin dal primo giorno comunione d’intenti. Grazie a questo progetto, che coinvolge contestualmente ragazzi disabili e normodotati, ho avuto la possibilità di toccare con mano la solidarietà del nostro territorio. Ci sarà uno staff di professionisti, una equipe composta da psicologi, istruttori, assistenti sociali, educatori, che fornirà assistenza ai ragazzi ed alle loro famiglie”.
“Conad, ormai da tanti anni, collabora con la Pallacanestro Trapani non solo da un punto di vista sportivo ma anche, e soprattutto, con tutta una serie di progetti sociali e culturali utili alla comunità trapanese” ha dichiarato Giovanni Anania, direttore marketing e vendite Conad Sicilia. “Il nostro gruppo è onorato di avere il proprio marchio sui completini che saranno utilizzati dai ragazzi che saranno i veri protagonisti di questo grande progetto di inclusione e solidarietà”.

(ITALPRESS).