Opposizione a introduzione aborto a Malta, Vella pronto a dimettersi

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – Il presidente di Malta George Vella sarebbe pronto a dimettersi se il parlamento maltese approvasse il disegno di legge che propone un emendamento al codice penale che consente l’interruzione della gravidanza nel caso in cui la vita della donna sia in grave pericolo.
L’emendamento alla legge maltese sull’aborto presentato dal governo laburista è nella fase di discussione in Parlamento.
Se il parlamento maltese approva l’emendamento, il Presidente di Malta deve firmare il disegno di legge che va pubblicato nella Gazzetta ufficiale affinchè diventi legge. Nel maggio 2021, il Presidente Vella, medico di professione, ha ribadito la sua posizione contro l’aborto e ha detto che si dimetterà se sarà presentato un simile disegno di legge.
L’opposizione nazionalista ha affermato che il partito laburista al governo non ha alcun mandato elettorale per introdurre l’aborto. Il Gruppo Parlamentare Nazionalista ha dichiarato che voterà contro la proposta del governo di consentire l’interruzione delle gravidanze quando la vita di una donna incinta è a serio rischio e ha adottato la posizione assunta da un gruppo di accademici, attivisti pro-life e adottata da 44 organizzazioni.
Domenica prossima è prevista una protesta nazionale a La Valletta contro il disegno di legge che modifica la legislazione maltese sull’aborto.
-foto Department of Information-
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com