Oltre 6 milioni per i danni dell’alluvione di ottobre nell’alessandrino

Torino presso l’Heritage Hub di Mirafiori, in via Plava 80 il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, incontra la stampa italiana in occasione di una visita al “Turin Manufacturing District”. Qui in foto il sindaco Stefano Lo Russo e il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio dopo l'incontro con il CEO di Stellantis (TORINO - 2022-09-20, Costantino Sergi) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

TORINO (ITALPRESS) – Sono 75 gli interventi di opere pubbliche danneggiate dall’alluvione del 3-4 ottobre 2021 in provincia di Alessandria, per i quali sono stati sbloccati da Roma i fondi: 6.101.400 euro. Le somme fanno parte del secondo stralcio del Piano di interventi relativo all’anno 2021 che la Regione Piemonte destina ai Comuni, alla Provincia, all’AIPO e agli Enti gestori del servizio idrico integrato per realizzare lavori di messa in sicurezza, mitigazione del rischio e ricostruzione, con priorità per gli interventi di difesa del suolo da frane e caduta di massi, di ripristino delle opere igieniche danneggiate, di difesa idraulica e di regimazione dei corsi d’acqua, di ripristino di edilizia comunale e di ripristino della viabilità. In particolare, i contributi saranno assegnati a Comuni di: Acqui Terme, Belforte Monferrato, Cartosio, Casaleggio Boiro, Cremolino, Melazzo, Molare, Morbello, Mornese, Ovada, Ponzone, Silvano d’Orba – 30 interventi per complessivi 1.646.000 euro; Provincia di Alessandria 300.000 euro; AIPO – 3 interventi per complessivi 2.043.400 euro.
Enti gestori del Servizio idrico integrato: Amag Reti Idriche spa – 17 interventi per complessivi 874.000 euro; Comuni riuniti Belforte Monferrato S.r.l – 9 interventi per complessivi 333.000 euro; Gestione acqua spa – 14 interventi per complessivi 895.000 euro. Corpo dei Volontari Antincendi Boschivi – 10.000 euro.
Soddisfazione per lo sblocco dei fondi da parte del Presidente della Regione Alberto Cirio che oggi ha firmato l’ordinanza in qualità di Commissario delegato e dell’Assessore regionale alle Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Protezione Civile Marco Gabusi: “Finalmente si è concluso l’iter con il Ministero. Ora è intenzione della Regione procedere velocemente con la ricostruzione e con le opere necessarie per dare una risposta adeguata ad un territorio che è stato colpito pesantemente dall’alluvione. Nel contempo, prosegue il nostro impegno sul fronte della prevenzione, per limitare questi eventi che, purtroppo, a causa del cambiamento climatico in atto, sono sempre più frequenti. A maggior ragione, è necessario proteggere il nostro territorio con la messa in sicurezza soprattutto delle zone più a rischio idrogeologico”.

foto: agenziafotogramma.it

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com