Nuove soluzioni SCQ e A0843 protagoniste ad Assen nel Gp Olanda

ASSEN (OLANDA) (ITALPRESS) – Il sei volte Campione del Mondo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ha vinto oggi Gara 1 del MOTUL Dutch Round, il secondo appuntamento del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike, ottenendo così la sua sedicesima vittoria sul TT Circuit di Assen. Sul fronte pneumatici, Pirelli si ritiene molto soddisfatta delle performance delle nuove soluzioni portate al round di Assen: durante le prove libere la nuova soluzione anteriore SC1 in specifica A0843 (opzione C) ha riscosso feedback molto positivi dai piloti ed è infatti stata scelta dalla maggioranza della griglia (13 su 24 piloti) per Gara 1. La soluzione posteriore di gamma SCX (opzione A) si è rivelata vincente anche su questo circuito ed è stata scelta da 22 piloti su 24. I pneumatici selezionati, hanno permesso ai piloti di mantenere un passo costante per tutta la durata di gara e di battagliarsi dal primo all’ultimo giro, con le cinque case costruttrici della classe Regina posizionate nelle prime sei posizioni: da sottolineare infatti l’ottimo risultato di Iker Lecuona (Team HRC) su Honda, quinto, e quello di Loris Baz (Bonovo Action BMW) su BMW, sesto.
Ottima performance anche per la nuova soluzione extra morbida SCQ A1359, che ha permesso a Toprak Razgatlioglu di firmare il nuovo record del circuito con un tempo di 1’32.934, abbassando quello precedente di oltre mezzo secondo.
Al via di Gara 1 Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) scatta bene dalla pole position prendendosi la prima posizione, dietro di lui Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ed i loro compagni di squadra Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) e Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK). Nel corso del quarto giro il sei volte campione del mondo ha la meglio sul numero 1 e prende il comando per tutta la prima metà di gara, mentre A’lvaro Bautista (Aruba.It Racing – Ducati) grazie a un ottimo passo entra nella posizione da podio e chiude un trio iniziale molto ravvicinato. Gli ultimi giri sono pieni di spettacolo e vedono l’alfiere Ducati tallonare costantemente Razgatlioglu per la seconda posizione. Una volta ottenuto il sorpasso su Yamaha, Bautista sferra molteplici attacchi a Jonathan Rea fino all’ultima chicane, che però si difende molto bene e riesce a tagliare il traguardo per primo. Bautista chiude a un decimo di distanza e Razgatlioglu in terza posizione. Gara 1 vede i cinque diversi costruttori della classe Regina nelle prime sei posizioni: ottimo risultato per Loris Baz (Bonovo Action BMW), sesto, e per Iker Lecuona (Team HRC), in quinta posizione dietro ad Andrea Locatelli.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com