NOTTE NBA DA STAR PER GALLINARI E MELLI

Brilla l’azzurro nella notte Nba. Sette le gare disputate, due gli italiani in campo ed entrambi protagonisti di prestazioni da ricordare. Volano i Thunder di Danilo Gallinari, vincono anche i Pelicans di Nicolò Melli. Riflettori su Oklahoma che continua la scalata playoff e vince in casa dei Timberwolves per 117-104 con il Gallo che supera se stesso mettendo a referto 30 punti (mai così tanti in stagione) oltre a 4 rimbalzi e 1 assist. Il numero 8 di Oklahoma è il miglior realizzatore del match, ma è decisivo anche Gilgeous-Alexander con la sua tripla doppia da 20 punti, altrettanti rimbalzi e 10 assist. Doppia doppia per Adams con 13 punti e 7 rimbalzi, ne fanno 14 a testa Ferguson e Schroder, 11 Muscala e 10 Paul. Insomma tanta carne al fuoco, troppa per Minnesota che cede in casa nonostante i 20 punti (dalla panchina) di Reid, i 18 di Covington e i 16 di Napier.
Vince in trasferta pure New Orleans che ha la meglio sui Pistons all’overtime (117-110 il finale) e anche qui c’è un italiano protagonista. Nicolò Melli, infatti, parte nel quintetto iniziale e dimostra che la scelta è giusta: per lui 20 punti (mai tanti in Nba), tre rimbalzi e due assist. Bottino ancora più cospicuo per Jalil Okafor con 25 punti e 14 rimbalzi, mentre sfiora la tripla doppia Lonzo Ball che fa registrare al suo attivo 17 punti, 12 rimbalzi e 9 assist. Detroit lotta fino alla fine con i 23 punti di Rose e i 18 di Wood, ma vincono i Pelicans e Melli può sorridere, portando a casa un successo e una prestazione che fin qui è la migliore dall’inizio della stagione, la prima per lui in Nba.
Notte particolare anche per sua maestà LeBron James. I suoi Lakers battono agevolmente la sua ex squadra, i Cleveland Cavaliers, per 128-99 e il “Prescelto” mette la firma sull’ennesimo successo con 31 punti, 8 assist e 2 rimbalzi.
Vittoria anche per Indiana (101-95 su Philadelphia), Celtics (113-101 sui Bulls nonostante i 30 punti di Zach LaVine), Magic (114-112 contro i Kings con 26 punti e 15 rimbalzi per Nikola Vucevic, 31 punti e 10 assist invece per De’Aron Fox per Sacramento) e Portland (115-112 sugli Hornets con 30 punti e 9 assist per Damian Lillard).
(ITALPRESS).