Nissan svela la visione “Ambition 2030”

Nissan a presentato oggi Nissan Ambition 2030, la nuova visione aziendale di lungo termine per migliorare la mobilità e non solo. Rispondendo a esigenze di carattere ambientale, della società e dei clienti, Nissan mira a diventare un’azienda interamente sostenibile, contribuendo a creare un mondo più pulito, più sicuro e più inclusivo. Con questa visione, Nissan intende fornire il proprio valore strategico, accrescendo la mobilità dei propri clienti attraverso esperienze di guida sicure, emozionanti e connesse con l’ambiente circostante. Inoltre, Nissan mira a realizzare un ecosistema intelligente di mobilità integrata servendosi di collaborazioni con partner strategici. Nei prossimi dieci anni, Nissan fornirà veicoli elettrificati ed entusiasmanti con innovazioni tecnologiche, espandendo al contempo le sue operazioni a livello globale. La nuova visione supporta l’obiettivo dell’azienda di raggiungere la neutralità dal carbonio in tutto il ciclo di vita dei suoi prodotti entro l’anno fiscale 2050. “Il ruolo delle aziende nell’affrontare le esigenze della società è sempre più importante. Con Nissan “Ambition 2030″, guideremo la nuova era dell’elettrificazione, svilupperemo tecnologie per ridurre l’impatto da carbonio e perseguiremo nuove opportunità commerciali. Vogliamo trasformare Nissan in un’azienda profondamente sostenibile, che svolga un ruolo importante per i clienti e per la società” ha dichiarato il CEO di Nissan, Makoto Uchida.
Come pioniere dei veicoli elettrici, Nissan ha democratizzato la mobilità elettrica e ha investito nella costruzione di infrastrutture di ricarica e nella gestione dell’energia. Mettendo l’elettrificazione al centro della propria strategia di lungo termine, Nissan Ambition 2030, l’azienda mira ad accelerare l’elettrificazione della sua gamma e il tasso di innovazione tecnologica, attraverso investimenti di 2 trilioni di yen nei prossimi cinque anni. Rispondendo alle richieste dei clienti di una gamma diversificata, Nissan introdurrà 23 nuovi modelli elettrificati, tra cui 15 nuovi elettrici entro l’anno fiscale 2030 puntando a un mix di elettrificazione di oltre il 50% a livello globale dei marchi Nissan e Infiniti. Con l’introduzione di 20 nuovi modelli tra EV ed e-POWER nei prossimi cinque anni, Nissan intende aumentare il suo mix di vendite elettrificate nei principali mercati entro l’anno fiscale 2026, tra cui: Europa più del 75% delle vendite; Giappone più del 55% delle vendite; Cina più del 40% delle vendite; Stati Uniti 40% delle vendite elettrificate entro l’anno fiscale 2030. “Siamo orgogliosi del nostro lungo percorso di innovazione e del nostro ruolo nella rivoluzione EV. Con la nuova visione Ambition 2030, continuiamo a prendere l’iniziativa per accelerare il passaggio naturale ai veicoli elettrici, con proposte attraenti per i clienti, generando entusiasmo e creando un mondo più pulito”, ha detto il COO di Nissan Ashwani Gupta.
Nissan ha svelato oggi anche tre nuove concept car, che rappresentano la prossima fase del futuro elettrificato dell’azienda e offrono una migliore esperienza ai clienti, grazie a sofisticate soluzioni tecnologiche. Questi concept mostrano le potenzialità di Nissan di fornire nuove soluzioni attraverso una vasta gamma di veicoli ed ecosistemi avanzati. L’ambizione di Nissan è quella di facilitare la diffusione di una mobilità sicura ed emozionante. Per questo continuerà ad evolvere le sue tecnologie per le batterie agli ioni di litio e introdurrà una tecnologia senza cobalto per ridurre il costo del 65% entro l’anno fiscale 2028. Nissan mira a lanciare veicoli elettrici con batterie proprietarie allo stato solido (ASSB) entro l’anno fiscale 2028 e a preparare un impianto pilota a Yokohama già nell’anno fiscale 2024. Con l’introduzione della rivoluzionaria tecnologia ASSB, Nissan sarà in grado di espandere la sua offerta di EV in tutti i segmenti e garantire migliori prestazioni dinamiche dei veicoli. Riducendo il tempo di ricarica a un terzo, gli ASSB renderanno i veicoli elettrici più efficienti e accessibili. Inoltre, Nissan si aspetta che la tecnologia ASSB porti il costo dei pacchi batterie a 75$ per kWh entro l’anno fiscale 2028 e mira a ridurlo ulteriormente a 65$ per kWh per raggiungere la parità di costo tra veicoli EV e a benzina.
Nissan mira a stabilire un sistema di fornitura globale di batterie per soddisfare la crescente domanda e circolazione di veicoli elettrici. Insieme ai suoi partner, Nissan intende aumentare la propria capacità di produzione globale di batterie a 52 GWh entro l’anno fiscale 2026, e 130 GWh entro l’anno fiscale 2030. Attraverso Nissan Ambition 2030, l’azienda punta anche ad estendere a un maggior numero di clienti i benefici della mobilità, con le sue tecnologie avanzate di assistenza alla guida e con le tecnologie intelligenti. Tutto questo sosterrà gli sforzi di Nissan per stabilire nuovi servizi di mobilità e nuove partnership. Nissan ha l’obiettivo di espandere l’adozione della tecnologia ProPilot a oltre 2,5 milioni di veicoli Nissan e Infiniti entro l’anno fiscale 2026. L’azienda svilupperà inoltre le sue tecnologie per veicolo autonomo, puntando a introdurre i sistemi LIDAR di nuova generazione su ogni nuovo modello entro l’anno fiscale 2030. Per soddisfare le diverse esigenze di trasporto dei diversi paesi, Nissan collaborerà con i partner più adatti a realizzare nuovi servizi di mobilità per offrire soluzioni più efficienti nelle città, così come una mobilità più sostenibile nelle aree rurali.
Oltre all’aggiornamento tecnologico, Nissan localizzerà la produzione e l’approvvigionamento per rendere i veicoli elettrici più competitivi. Nissan estenderà il suo concetto di EV Hub, l’EV36Zero lanciato nel Regno Unito, ai mercati principali tra cui Giappone, Cina e Stati Uniti. EV36Zero è un ecosistema di produzione e servizi che integra mobilità e gestione dell’energia con l’obiettivo di realizzare la neutralità del carbonio.
La sostenibilità delle batterie continuerà a essere una priorità per Nissan, grazie alla sua esperienza decennale di riqualificazione e riciclaggio con 4R Energy. L’azienda intende implementare i sui sistemi di rigenerazione delle batterie anche al di fuori del Giappone con nuove sedi in Europa durante l’anno fiscale 2022, e negli Stati Uniti nell’anno fiscale 2025. L’infrastruttura di ricondizionamento di Nissan sosterrà un’economia circolare nella gestione dell’energia e l’azienda mira a commercializzare i suoi sistemi vehicle-to-everything e home-battery nella metà degli anni 2020. Inoltre, l’azienda investirà fino a 20 miliardi di yen entro il 2026 per le infrastrutture di ricarica. Per sostenere il suo trend di innovazione nella mobilità, Nissan intende assumere più di 3.000 dipendenti nella ricerca avanzata e nello sviluppo a livello globale, continuando ad aggiornare la sua attuale forza lavoro. L’azienda si baserà anche sulla collaborazione all’interno dell’Alleanza per consentire riduzione dei costi e condivisione di competenze in settori quali le tecnologie a zero emissioni, l’elettrificazione, il software e i servizi. Al di là del piano di trasformazione Nissan Next, l’azienda sosterrà il suo business a lungo termine, con un margine di profitto operativo consolidato del 5%.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com