Nella basilica dei Frari restaurata la pala dell’Assunta

VENEZIA (ITALPRESS) – E’ stata svelata questa sera al pubblico, all’interno della Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, a Venezia, la versione restaurata della pala dell’Assunta, uno dei capolavori pittorici di Tiziano Vecellio, che la dipinse tra il 1516 e il 1518. All’evento è intervenuto, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il consigliere delegato alla Tutela delle tradizioni Giovanni Giusto. Presenti tra gli altri anche il Patriarca di Venezia Francesco Moraglia, la Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna Emanuela Carpani, il direttore dei lavori di restauro Giulio Manieri Elia e quello dei Musei Vaticani Barbara Jatta. L’opera è stata sottoposta ad una serie di interventi, durati quattri anni, che sono serviti a mettere in sicurezza il dipinto, che ha una superficie di 28 metri quatri, e a restaurare la cornice lapidea che lo circonda. I lavori sono stati finanziati dall’organizzazione no profit statunitense Save Venice. Tra gli interventi più significativi, lo smontaggio dell’organo Mascioni, che era stato installato dietro la pala e ancorato ad essa, ma causava molti problemi alla struttura tra vibrazioni e presenza di tarli. Durante la pulitura dello strato di polvere presente sul dipinto sono poi emersi, nei pennacchi ai lati della cornice lapidea, due putti, che potrebbero essere stati anch’essi dipinti da Tiziano.(ITALPRESS).

Photo credits: ufficio stampa Comune di Venezia

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com