Myles Nazem Amine Mularoni portabandiera cerimonia chiusura

TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) ­- I festeggiamenti per la medaglia di bronzo conquistata dal ventiquattrenne Myles Nazem Amine Mularoni nella lotta libera, categoria 86 chilogrammi, si uniscono a quelli che stanno già piacevolmente travolgendo Alessandra Perilli e Gian Marco Berti, rientrati a San Marino accolti con tutti gli onori dopo le medaglie di bronzo conseguite nel trap individuale femminile e d’argento nel mixed team. La delegazione olimpica del Titano ha scritto la storia con i primi tre podi olimpici che fanno brillare la Repubblica nel medagliere come mai dalla prima partecipazione ai Giochi nel 1960 a Roma.
L’ultimo atto per la delegazione olimpica di San Marino è fissato la cerimonia di chiusura in programma domenica 8 agosto. All’Olympic Stadium di Tokyo il portabandiera biancazzurro sarà Myles Nazem Amine Mularoni, che ha già ricoperto questo ruolo insieme alla ventenne nuotatrice Arianna Valloni nella cerimonia di apertura il 23 luglio scorso. Con lui sfilerà il capo missione Federico Valentini, mentre in tribuna ci sarà il segretario generale del Cons, Eros Bologna.
(ITALPRESS).