Rivolta nelle carceri, a Modena morti sei detenuti

CARCERE DI SAN VITTORE CONTROLLI SICUREZZA GUARDIE SBARRE STRUTTURA DETENTIVA DETENZIONE PENITENZIARIO SBARRE

Sei detenuti del carcere di Modena sono morti in seguito alle proteste che da domenica pomeriggio si stanno verificando in diverse strutture penitenziarie italiane per le disposizioni contenute nel Dpcm sul Coronavirus. Le cause dei decessi sono da accertare ma “si ipotizza che possano aver ingerito dei farmaci che hanno rubato in infermeria”. Lo afferma all’Italpress Gennarino De Fazio di UilPa Polizia Penitenziaria.
A Pavia è durato alcuni minuti il sequestro di due agenti – uno era il comandante – all’interno del carcere. L’episodio è avvenuto al rientro dai passeggi. A Foggia sono evasi circa 20 detenuti e le forze dell’ordine, che presidiano la zona, sono alla ricerca dei fuggitivi. Proteste anche a Reggio Emilia, a Bologna, a Palermo (carcere dei Pagliarelli), a Salerno, a Torino, a Milano (carcere di San Vittore), a Roma (carcere di Rebibbia) e a Napoli (carcere di Poggioreale). In tutto le carceri con rivolte, dentro e fuori (condotte dai parenti dei detenuti), sarebbero circa 30 in tutta Italia.

(ITALPRESS).