Milano, Presentato il manifesto del più grande network di innovatori

MILANO (ITALPRESS) – Nasce a Milano il manifesto del più grande network nazionale degli innovatori, l’Innovation Manager Hub, promosso da Start Hub Consulting. Sette i pilastri che lo compongono, dalla responsabilità sociale dell’innovazione al suo impatto positivo sul sistema delle imprese pubbliche e private, fino allo sviluppo delle nuove competenze professionali. Obiettivo della carta dei valori è condividere a livello italiano la strategia dell’innovazione, abbattendo le barriere culturali che ne ostacolano la diffusione. E’ questo il risultato della giornata di lavoro che ha visto la partecipazione di più di 70 manager dell’innovazione delle principali aziende presenti nel nostro paese, di 9 atenei italiani e di Layla Pavone, coordinatrice del board per l’innovazione e la trasformazione digitale del Comune di Milano. Nel corso dell’evento sono anche stati premiati tre progetti di innovazione, dedicati rispettivamente al sistema universitario italiano, allo sviluppo urbano e all’inclusione nel mondo dell’occupazione. I riconoscimenti sono stati assegnati, nell’ordine, ai promotori del restauro della facciata di San Pietro in Vincoli a Roma, sede della Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale della Sapienza Università di Roma, ai vincitori dello Smart&Hack Innovation Award per il piano di integrazione delle periferie terrestri, elaborato dal team Trentatrè Trentini formato da studenti dell’Università di Trento, e alla Digital Diversity Week in svolgimento fino al venerdì 2 dicembre, riservata all’inclusione di persone con disabilità. “Con il lancio del manifesto del più grande network degli innovatori – dichiara Manuele Vailati, fondatore e CEO di Start Hub Consulting – sosteniamo i manager dell’innovazione impegnati a far crescere il Paese. Il nostro obiettivo è condividere e mettere in rete esperienze eccellenti, legate ai modelli di innovazione nelle organizzazioni corporate, nel sistema accademico e negli enti pubblici. Per questa ragione abbiamo deciso di creare l’Innovation Manager Hub, permettendo a tutti di partecipare e facendo leva sull’innovazione come strumento per il cambiamento”. “L’Innovation Manager Hub è un’iniziativa importante che vede Milano protagonista dell’innovazione – dice Layla Pavone, coordinatrice del board per l’innovazione e la trasformazione digitale del Comune di Milano -. Lavorare insieme è fondamentale per creare un sistema di valori in grado di far comprendere la forza dell’innovazione. Ben venga, dunque, questo manifesto”. “Quando parliamo di open innovation non facciamo riferimento soltanto alle nuove tecnologie, ma soprattutto a trovare soluzioni per rispondere alle esigenze di cittadini e imprese e allo scambio di know-how che caratterizza il lavoro in sinergia – commenta Giorgio Ramenghi, innovation manager di Wind Tre -. La nostra azienda ha avviato un piano di sostenibilità concreto e integrato nel business e utilizza la tecnologia per eliminare le distanze tra le persone e supportarle nella quotidianità. Questo approccio è confermato anche da diverse iniziative come “Please don’t call”, l’app che usa algoritmi di machine learning per proteggere dalle chiamate indesiderate”. “In un contesto di carenza delle competenze – sottolinea Gianluca Grondona, chief and char organization and systems officer di WeBuild – le nuove tecnologie permettono di promuovere anche la valorizzazione dei talenti e, conseguentemente, lo sviluppo delle nostre imprese”. “La digitalizzazione – spiega Anna Illiano, chief transformation & people officer di MAgroup – è un passo essenziale per le aziende italiane, porta a una maggiore efficacia nella gestione e nello svolgimento del lavoro aziendale e all’efficientamento dei propri processi. Il fattore determinante di successo è la valorizzazione del capitale umano con la ricerca di una rinnovata consapevolezza della persona quale risorsa primaria per la concretizzazione delle politiche e degli indirizzi strategici industriali”. Annunciato anche il nuovo tour sul territorio nazionale con prima tappa il 2 febbraio presso VeniSia dell’Università Cà Foscari. Tante però le città già coinvolte, tra cui Roma, Catania, Bari e Torino.(ITALPRESS).

Photo Credits: Ufficio Stampa Innovation Manager Hub (Fotogramma)

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com