Milano, 8.500 visite per mostra Avedon e già 16mila per Ernst

MILANO (ITALPRESS) – “Un autunno di grandi mostre, quello di Palazzo Reale – ha dichiarato l’assessore alla Cultura di Milano Tommaso Sacchi intervenendo alla presentazione della prima retrospettiva italiana dedicata all’artista tedesco Max Ernst – Una stagione iniziata con la personale di Richard Avedon, già ammirata da 8.500 visitatori in 10 giorni, che prosegue ora con la mostra di Max Ernst e che continuerà il suo viaggio nel fantastico con la irripetibile mostra di Bosch, in apertura a novembre, per poi chiudere con l’affascinante allestimento della mostra “Le Tre Pietà” in Sala delle Cariatidi. Il percorso di Ernst, ricchissimo di opere, rimandi e suggestioni, darà ai visitatori la possibilità di una visita multilivello, con tagli differenti e approfondimenti per tema o per linguaggio – ha proseguito l’assessore Sacchi -Infatti, già oggi, un giorno prima dell’apertura, sono già 16.000 le prenotazioni effettuate, tra gruppi e singoli, per poter entrare nello straordinario mondo di Max Ernst”. Numeri dunque che segnano la ripresa dopo il Covid, ha aggiunto Sacchi: “Il pubblico sta tornando in maniera davvero massiccia a frequentare le mostre della città” e anche per questo, annuncia il direttore di Palazzo Reale Domenico Piraina parlando della retrospettiva su Ernst “stiamo pensando a politiche tariffarie per favorire chi abbia desiderio di tornare per approfondire i temi della mostra. Stiamo sviluppando l’idea con la Siae”. La conferma arriva da Chiara Giudice, direttrice mostre e marketing di Electa: “Abbiamo già oltre 700 gruppi prenotati e più di 16mila prenotati. Volentieri, come Electa e Mondadori, studieremo le modalità per cui chi avrà il biglietto potrà tornare con delle scontistiche”.(ITALPRESS).

Photo Credits: xa1

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com