MANZELLA “OK STARTUPPER SCHOOL LAB”

Si è svolta a Roma, presso la sede dell’Ail – Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma Onlus, la finale di “Startupper School Lab”, che ha visto gli studenti delle classi III, IV e V degli Istituti di istruzione secondaria del Lazio sfidarsi per la realizzazione delle migliori idee di business con prototipi progettati e realizzati presso il FabLab della Regione Lazio, negli Spazi Attivi di Lazio Innova a Bracciano, Ferentino, Latina, Rieti, Roma e Viterbo.

All’evento ha partecipato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella. Startupper School Lab fa parte del programma Startupper School Academy – promosso dalla Regione Lazio e realizzato da Lazio Innova – per la promozione della cultura imprenditoriale nelle scuole. L’edizione di quest’anno ha visto la partecipazione di 17 istituti e 85 studenti, che hanno dato vita a 18 progetti imprenditoriali innovativi. La Startupper School Lab è stata una full immersion di quattro giorni (8,9,17 e 18 maggio 2018), nel corso dei quali i ragazzi hanno lavorato nel FabLab utilizzando stampanti 3D, plotter, laser cut, saldatori e tavole grafiche. A conclusione della quarta giornata, i team si sono sfidati con un pitch della durata di tre minuti. I migliori di ogni Lab territoriale si sono qualificati come “champion” conquistando un posto per la competition regionale.

A sfidarsi erano otto progetti: Monair della scuola “ISIS Giuseppe Di Vittorio” di Bracciano, dispositivo di monitoraggio ambientale; Giano del “Liceo Ignazio Vian” di Bracciano, un porta pranzo innovativo e sostenibile; Adenio di “IIS Gugliemo Marconi” di Ferentino, un anello che può essere indossato da dita di ogni misura; Master Gym di “IIS C.e N. Rosselli” di Aprilia, un microcontrollore per facilitare il monitoraggio dell’esercizio fisico; Mix Tap di “IIS C.Rosatelli” di Rieti, un gioco musicale di abilità che integra suono e luce; la Lampada Emozionale di “IIS L.di Savoia” di Rieti, che si illumina con la musica collegandola al bluetooth del cellulare; Smart Dress di “IIS J. Von Neumann” di Roma, una app per la gestione dei vestiti nel proprio guardaroba e infine Lys di “ITIS E. Fermi” di Roma, una serratura intelligente che utilizza lo smartphone come chiave.

A consegnare i premi il direttore operativo degli Spazi Attivi di Lazio Innova Luigi Campitelli: primo premio al progetto Smart Dress di IIS J. Von Neumann di Roma; premio speciale Roland Start Day al progetto Master Gym di IIS C.e N.Rosselli di Aprilia ed infine premio #SocialLab al progetto Viscount Museum di “IIS De Pinedo Colonna” di Roma, un museo di cultura aeronautica, che ha ricevuto il maggior numero di preferenze sulla pagina facebook di Lazio Innova (1.637 like e 11.762 visualizzazioni).

“Una Regione per i makers. Oggi la finale del concorso ‘Startupper School Lab’ per premiare gli studenti di scuola superiore con il miglior prototipo progettato e realizzato in uno dei FabLab della Regione Lazio. Diciassette le scuole coinvolte, 85 ragazzi, quattro giorni di lavoro. Ne sono venuti fuori in tutto 18 progetti imprenditoriali innovativi per i quali i ragazzi hanno lavorato utilizzando stampanti 3D, plotter, laser cut, saldatori e tavole grafiche”, ha detto Gian Paolo Manzella, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio.

“Ha vinto il progetto ‘Smart Dress’ dell’Istituto J. Von Neumann di Roma. Una bellissima esperienza, frutto dell’impegno della Regione in questo settore. Un impegno che si concretizza con il sostegno alla Maker Faire, la diffusione nelle scuole delle stampanti 3D, gli investimenti nei laboratori digitali – i FabLab – nei vari Spazi Attivi del Lazio: da Viterbo a Bracciano, da Latina a Rieti. E parlare con questi ragazzi e con i loro professori, percepire il loro entusiasmo e la loro voglia di fare, fa capire quanto sia importante sostenere questi laboratori e queste iniziative che stimolano creatività e aiutano a diffondere cultura di impresa tra le future generazioni”, ha aggiunto Manzella.