MANOVRA, CONTE “ACCORDO C’È, RECESSIONE SCONGIURATA”

GIUSEPPE CONTE ROBERTO GUALTIERI

“Sono assolutamente soddisfatto, c’è un accordo completo nella maggioranza. Nessuno può definire questa manovra, la manovra delle tasse: sarebbe una menzogna. Ringrazio le forze di maggioranza e opposizione per il lavoro svolto giorno e notte. C’era piena consapevolezza quando ha preso vita il Governo delle difficoltà che avremmo dovuto affrontare”. A dirlo il premier Giuseppe Conte illustrando in conferenza stampa, con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, l’accordo raggiunto in maggioranza sulla manovra. “Per prima cosa abbiamo sterilizzato l’incremento dell’Iva, abbiamo scongiurato una imposizione sui consumi che avrebbe prodotto una probabile recessione economica. Daremo più soldi alle famiglie, distribuiremo a consuntivo del 2020 ben 3 miliardi di super bonus della Befana, che scatterà nel 2021. Abbiamo eliminato il superticket e abbiamo anche elaborato un taglio del cuneo fiscale. Abbiamo incrementato il fondo per le persone con disabilità, che crescerà sempre di più. E abbiamo azzerato la tasse sulle auto aziendali”. Rinvio per la Plastic tax (“abbiamo ritenuto di dover ridurre l’impatto dell’85%, con una tassazione che partirà dal 1 luglio”) e per la sugar tax (“abbiamo deciso che è più giusto fare partire questa misura dall’1 ottobre”), in questo modo “ci sarà tutto il tempo per le aziende per riformulare le linee produttive e rielaborare le strategie”. Quanto ai vigili del fuoco “diamo un segnale, avremo 65 milioni nel primo anno e a salire negli anni successivi”, ha concluso.
(ITALPRESS).