Malta, Vella rende omaggio a Daphne Caruana Galizia

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – Quasi quattro anni dopo l’assassinio della giornalista investigativa maltese Daphne Caruana Galizia, il presidente di Malta George Vella questa mattina le ha reso omaggio visitando il luogo in cui è stata uccisa con un’autobomba nell’ottobre 2017.
Il presidente di Malta era accompagnato dalla famiglia della giornalista. Ha deposto una corona dove Caruana Galizia è stata uccisa, a pochi metri dalla sua casa a Bidnija.
L’Ufficio del Presidente ha dichiarato che la visita è avvenuta dopo una serie di colloqui con la famiglia iniziati il 3 settembre. Vella ha affermato di essersi scusato con la famiglia Caruana Galizia per ciò che avrebbe potuto fare e di cui non era a conoscenza mentre era ministro del governo laburista, fino a giugno 2017.
Vella ha descritto Daphne Caruana Galizia come una “vittima di un atto criminale da parte di un’organizzazione criminale o mafiosa”.
“In considerazione dei risultati pubblicati dell’inchiesta pubblica sulle circostanze dell’assassinio di Daphne, accogliamo con favore il gesto del Presidente di Malta come riconoscimento da parte dello Stato maltese della memoria e del sacrificio di Daphne e il suo riconoscimento che deve assumersi la responsabilità per il suo assassinio e per la sua incapacità di prevenire rischi reali e immediati per la sua vita”, sottolinea in una nota la Fondazione Daphne Caruana Galizia.
(ITALPRESS).