Malagò “Al nuovo governo lo sport chiede rispetto e condivisione”

ROMA (ITALPRESS) – “Cosa ci aspettiamo dal nuovo governo? C’è una lunga lista. Fondamentale sarà il rispetto, oltre alla piena condivisione sull’autonomia del mondo sportivo”. A dichiararlo il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine di un evento all’Università San Raffaele di Roma. “Serve condivisione, altrimenti rischiamo di creare malumori e scollamento – ha aggiunto Malagò – Chi non coinvolge il nostro mondo commette un errore grave dal punto di vista del consenso”. Sul tavolo anche le questioni relative alle Olimpiadi del 2026: “Milano-Cortina sta diventando una storia pressante e urgente. Il presidente Bach torna a Roma per un evento e il Ciò chiede risposte”. Malagò ha poi commentato con toni critici l’approvazione del correttivo del decreto attuativo della riforma del lavoro sportivo. “Non mi sembra ci siamo novità. Tutto questo è completamente inadattabile con la realtà di oggi: prima c’era il Covid, ora il disastro dei costi dell’energia. Credo sia giusto che chi arriverà adesso al governo abbia presente che tutto questo, fermo restando le sacrosante tutele per i lavori, è insostenibile”. Infine, sulla prima donna arbitro in serie A, chiosa: “Ho sentito parlare di Maria Sole Ferrieri Caputi come di un arbitro molto preparato tecnicamente e fisicamente. Qualcuno aveva dei dubbi visti i ritmi del calcio maschile, ma le parole del designatore Rocchi sono chiare. E’ una bellissima novità, spero la prima di una lunga serie”.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com