Lombardia, Baffi lascia Italia Viva e aderisce a Fdi

MILANO (ITALPRESS) – “Chi dovrebbe piangere di più oggi è Matteo Renzi, non avrei mai fatto quella tessera, ma fu Matteo Renzi a convincermi con la sua politica del fare e non ideologica. Io sono sempre stata questa, il Pd lo sapeva”.
Lo dice la consigliera lombarda Patrizia Baffi rendendo pubblica la sua decisione di aderire a Fratelli d’Italia, lasciando Italia Viva, partito fondato da Matteo Renzi, che perde così ogni rappresentanza politica in Lombardia.
Parlando questa mattina in conferenza stampa dalla sede milanese di Fratelli d’Italia, l’ex vice capogruppo del Partito democratico lombardo e poi consigliere regionale dei Italia Viva, Baffi dichiara: “Nel Pd abbiamo sempre fatto reciprocamente fatica, mi hanno attaccata duramente quando ho seguito in maniera del tutto naturale Matteo Renzi, ma io credo nella politica del fare. Poi- spiega Baffi- ci siamo allontanati con Italia Viva su mozioni di sfiducia (alla Giunta di centrodestra, ndr) e sulla questione della commissione d’inchiesta Covid. Il mio obiettivo è sempre stato quello di far rialzare la Lombardia mentre l’obiettivo per il centrosinistra era conquistare la Regione”.
“E’ un momento importante per me – dice ancora la neo consigliera di Fdi, seduta accanto a dirigenti nazionali e locali-. In queste settimane e mesi di confronto ho potuto toccare con mano che lealtà, correttezza e rispetto sono valori fondanti in questa comunità politica. L’obiettivo comune è quello di far rialzare la Lombardia. Se cresce Fdi in Lombardia, cresce la Lombardia. Entro in punta di piedi mettendo a disposizione la mia storia e il mio lavoro”.
Definendo Giorgia Meloni, leader di Fdi, “una grande donna, che con grande coraggio e capacità ha creato un nuovo Fratelli d’Italia che oggi può essere il baricentro di un nuovo centrodestra”, Baffi evidenzia che “anche lei come me è stata molto attaccata: sono stata oggetto di una misoginia da parte del centrosinistra”.
Parlando dei valori che l’hanno portata a aderire a Fratelli d’Italia Baffi afferma: “Io credo in una comunità che si basa sulla famiglia e sull’impresa, e metterei la natalità tra i punti al centro dell’agenda politica”.
(ITALPRESS).