CICLOVIA TIRRENICA, INTESA FRA LIGURIA, TOSCANA E LAZIO

E’ stata sottoscritta oggi l’intesa tra Regione Liguria, Regione Toscana e Regione Lazio per la ripartizione delle risorse, provenienti dal Ministero delle Infrastrutture, destinate alla ciclovia tirrenica: un tracciato ciclabile di complessivi 700 chilometri, da Ventimiglia a Roma. Si tratta, in totale, di 16 milioni di euro, dei quali 6 milioni per la Regione Liguria, 5,3 per la Regione Toscana e 4 milioni per il Lazio, a cui vanno ad aggiungersi 1,2 milioni di euro per la progettazione complessiva. Le risorse, messe a disposizione dal Ministero, saranno destinate alla realizzazione di un primo lotto funzionale in ognuna delle tre regioni, che verrà deciso all’interno della progettazione di fattibilità tecnico-economica. Una prima parte di finanziamenti, dunque, necessaria a rendere operativa un’arteria ciclabile di interesse nazionale, che verrà realizzata in parte con fondi nazionali e in parte con finanziamenti regionali. “Dopo queste prime risorse l’impegno del Governo è quello di stanziare 40 milioni per anno, a partire dal 2020 fino al 2024”, scrive la Regione Liguria. “Quello odierno è un ulteriore passo avanti per la realizzazione di una delle 10 ciclovie turistiche di interesse nazionale, con il particolare rilevante che il percorso della tirrenica è caratterizzato dall’affaccio a mare quale elemento distintivo che ne costituisce una condizione di grande qualità”, si legge ancora nella nota odierna.
“Il tracciato principale della ciclovia tirrenica si snoda da Ventimiglia fino a Roma, per un totale di 668 km, caratterizzati da una grande varietà di paesaggi, dal roccioso ligure al sabbioso toscano, con grandi poli attrattivi dal punto di vista turistico e archeologico-paesaggistico, in grado di rendere il percorso un itinerario unico e molto attrattivo non solo per il turismo nazionale ma anche per quello straniero”, precisano dalla Regione Liguria. Dopo la firma del primo protocollo d’intesa tra le tre Regioni avvenuta a Firenze nel 2017, l’impegno degli assessori è proseguito in modo costante, tanto da far riconoscere l’iniziativa come ciclovia di interesse nazionale e portare il Ministero delle Infrastrutture a erogare un finanziamento di 16 milioni di euro, attraverso l’accordo sottoscritto nell’aprile 2019.

(ITALPRESS).