LIGURIA, CONTRIBUTI PER INFRASTRUTTURE DI 22 PICCOLI COMUNI

Via libera della Giunta regionale della Liguria, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone, all’assegnazione di circa 384mila euro (383.937,05 euro) a favore di 22 piccoli e piccolissimi Comuni con meno di mille abitanti per cofinanziare la realizzazione di marciapiedi, attraversamenti pedonali e parcheggi.
In particolare: provincia della Spezia – il finanziamento complessivo assegnato è di 58.766,05 euro destinati ai Comuni di Carrodano, Rocchetta di Vara, Pignone; Città Metropolitana di Genova – assegnati 10.500 euro per un solo intervento nel Comune di Montebruno; provincia di Savona – assegnati complessivamente 80.167,55 euro per 5 interventi nei Comuni di Roccavignale, Casanova Lerrone, Pallare, Mioglia, Plodio; provincia di Imperia – assegnati complessivamente 234.503,45 euro per 13 interventi nei Comuni di Montalto Carpasio, Costarainera, Vasia, Borgomaro, Pigna, Triora, Chiusavecchia, Isolabona, Lucinasco, Perinaldo, Cesio, Pompeiana, Prelà.
“Queste risorse – spiega l’assessore Giacomo Giampedrone – costituiscono una risposta concreta e molto attesa dai 22 piccoli e piccolissimi Comuni beneficiari, quelli in cui il sindaco incontra maggiori difficoltà e spesso deve fare tutto da solo, avendo a disposizione fondi sempre più ridotti. Lo stanziamento di Regione servirà per il cofinanziamento del 35% del costo totale degli interventi che riguardano la messa in sicurezza di strade, la realizzazione di nuovi attraversamenti pedonali o di parcheggi. È una promessa mantenuta, dopo che lo scorso anno avevamo finanziato le opere a favore dei Comuni fra i 1000 e i 10mila abitanti”. Nell’ambito della graduatoria approvata oggi dalla Giunta, è stata data priorità – spiega la Regione in una nota – ai Comuni che hanno presentato progetti per interventi di messa in sicurezza stradale. I Comuni beneficiari dovranno comunicare entro e non oltre il 22 ottobre prossimo che incrementeranno il cofinanziamento dell’intervento al 65% del costo totale. Nel caso di mancata disponibilità da parte del Comune, si aggiornerà l’elenco degli interventi finanziati sulla base della graduatoria approvata.