LAVORO, DI BERARDINO “QUALITÀ PROGETTI”

“Le ‘Linee guida regionali per il riconoscimento e la promozione dei percorsi di Buona Alternanza’ e lo stanziamento di fondi regionali a supporto dei progetti dimostrano la volontà della Regione Lazio di fare qualcosa in più rispetto a quello che un’amministrazione regionale è chiamata a fare per legge. La qualità dei percorsi di alternanza scuola-lavoro è fondamentale per offrire agli studenti reali opportunità di crescita e di formazione, per capire meglio aspirazioni e talenti personali, per aprirsi con consapevolezza al mondo del lavoro”. Così l’assessore regionale al Lavoro e Nuovi diritti, Claudio Di Berardino a conclusione dell’appuntamento ‘Se faccio imparo – La Regione Lazio per la Buona alternanza che si è tenuto oggi nella sede della Giunta regionale.

“Ma c’è di più: è da progetti come ‘Se faccio imparo’ che poniamo le basi per una società più equa, con più diritti, più inclusiva, con meno disuguaglianze e in cui c’è spazio per lavorare insieme -istituzione e cittadini- alla costruzione dei programmi. Questa è la qualità e la visione che vogliamo offrire ai giovanissimi e che vogliamo affermare con determinazione anche nel mondo del lavoro. In queste settimane, ad esempio, siamo impegnati sul tema del lavoro digitale per mettere nero su bianco i diritti di cui questi lavoratori devono godere. Ai ragazzi e agli insegnanti – conclude l’assessore – voglio infine ribadire che la loro partecipazione è fondamentale anche per mettere in luce eventuali problematiche e per segnalare eventuali aspetti da correggere. Dobbiamo assolutamente evitare che vi siano delle distorsioni e la Regione sarà sempre disponibile a intervenire per garantire la qualità dei percorsi di alternanza scuola-lavoro”.