La Ue vuole la presa Usb-C anche sugli iPhone

ROMA (ITALPRESS/TraMe&Tech) – Qualche giorno fa la Ue è tornata alla carica per il cavo unico dei caricatoria dei cellulari. “Abbiamo dato all’industria tutto il tempo per trovare soluzioni proprie. Ora i tempi sono maturi per un’azione legislativa per un caricabatterie comune”, ha dichiarato Margrethe Vestager, vice presidente della Commissione. La quale ha anche aggiunto che si tratta di una decisione in favore del green tech. E che non è diretta contro nessuno. Ma è chiaro che scegliendo la presa Usb-C l’Unione Europea fa una scelta di campo. E dirige i suoi strali contro Apple.
L’azienda di Cupertino fin qui si è sempre opposta a un cambio del sistema di ricarica perchè “l’imita l’inovazione”. Eppure ha giù mosso qualche passo verso la soluzione Usb-C in alcuni dei suoi prodotti. L’Ue tra l’altro vuole di più: ovvero rendere separare obbligatoriamente la vendita dei caricatori da quella degli smartphone, cosa che Apple ha già fatto.
A partire da iPhone 12 infatti non c’è più il caricatore nella confezione degli iPhone. Questo – ha detto Tim Cook – per proseguire nella politica green dell’azienda, visto che le nostre case sono ormai piede di dispositivi elettronici. E di prese nei cassetti. Qualcuno ha fatto notare che la scelta ha portato qualcuno a dover acquistare separatamente i prodotti per la ricarica (al costo in Italia di 25 euro più altri 25 per i cavo). Ma la rischiesta dell’Ue va in questo caso a favore della Mela. Resta da vedere sei prossimi iPhone continueranno ad avere l’ingresso Lightining oppure passeranno all’Usb-C.
La situazione Apple al momento è molto variegata. Ecco tutti i sistemi di ricarica: Lightning Apple lo usa Lightning su iPhone, l’iPad entry-level (ma non l’iPad mini, l’iPad Air o l’iPad Pro), l’iPod touch. Nonchè in accessori come il telecomando Apple TV, MagSafe Duo e Battery Pack. Più tutti i prodotti e le custodie AirPods, tastiere, mouse e trackpad.
USB-C Inserito nei caricabatterie degli attuali MacBook Pro, MacBook Air, iPad mini e iPad Pro e iPad Air.
MagSafe per iPhone Si tratta di quelloa forma di disco. lanciato per la linea iPhone 12.
MagSafe per Apple Watch Introdotto dal primo modello nel 2015. Per la prossima serie 7 però il “disco” ha una USB-C per caricarsi più velocemente.
MagSafe per Mac Sul rinnovato iMac da 24 pollici è stato messo un connettore rotondo. Probbilmente si farà lo stesso per MacBook Pro.
Secono l’analista di Bloomberg Mark Gurman è difficile che iPhone abbia una presa Usb-C in futuro. Ci sono oltre 1 miliardo di Melafonini in uso nel mondo. Passare dal connettore a 30 pin a Lightning una decina di anni fa fi complicato, ma la base di utenti era molto più piccola. In più ci sono anche migliaia di accessori Lightning in uso che Apple non vuole far buttare via.
A questo punto è probabile che invece di passare a un altro connettore, l’iPhone invece di adottare l’ingresso USB-C diventerà completamente wireless.
(ITALPRESS).