LA SEA WATCH FORZA IL BLOCCO “NON È PROVOCAZIONE”

PALERMO (ITALPRESS) – "Basta, entriamo. Non per provocazione ma per necessità, per responsabilità". Cosi' su Twitter la Ong Sea Watch, alla luce della decisione della comandante della nave

Carola Rackete di entrare in acque territoriali italiane e dirigersi a Lampedusa per sbarcare i 42 naufraghi a bordo, che sono allo stremo.

(ITALPRESS).