La Formula 1 riparte, 8 Gp tra luglio e settembre

La lunga attesa sembra essere finalmente terminata. Dopo il rinvio per l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di Covid-19, la Formula 1 scalda ufficialmente i motori in vista della nuova, e ridotta, stagione. E’ stato infatti reso noto oggi un calendario delle prime otto gare del Mondiale 2020 che si terranno in Europa tra luglio e settembre prossimi. Le prove si disputeranno sui circuiti di Spielberg (Austria) il 5 e 12 luglio, di Budapest (Ungheria) il 19 luglio, di Silverstone (Gran Bretagna) il 2 e 9 agosto, di Barcellona (Spagna) il 16 agosto, di Spa (Belgio) il 30 agosto e di Monza (Italia) il 6 settembre. Gli organizzatori sperano di svelare presto la seconda parte del calendario per terminare la stagione con un totale di 15-18 gare. “A causa dell’attuale fluidità della situazione relativa alla diffusione del Covid-19 a livello internazionale, i dettagli dell’intero calendario saranno ufficializzati nelle prossime settimane, con la speranza di avere un totale di 15-18 gare da qui alla fine della stagione, nel mese di dicembre”, si legge in un comunicato dei promoters della F1. Come precedentemente indicato, è attualmente previsto che le prime gare si svolgano a porte chiuse, con la speranza di poter riportare i tifosi in tribuna “quando sarà possibile farlo in sicurezza”. Per consentire la ripresa delle corse, la Fia e la F1 hanno anche messo in atto un piano per combattere la diffusione del nuovo coronavirus. Tra le precauzioni adottate vi sono la limitazione del numero di persone nel paddock, i controlli sanitari alla partenza per il paese ospitante e all’arrivo, da reitarare quindi ogni due giorni. I team saranno isolati gli uni dagli altri sui circuiti e dal grande pubblico esterno, in occasione di voli internazionali, trasporti locali e hotel.
(ITALPRESS).