“La Cucci a caccia in Appennino”, serie web sui viaggi in pandemia

BOLOGNA (ITALPRESS) – Da sabato 1 maggio 2021 arriva su Youtube, canale “La Cucci a Caccia” una nuova piccola serie web di nove episodi a cadenza mensile “La Cucci a caccia in Appennino”, prodotta dal duo bolognese (anzi, della Bolognina) Cucci&Cash.
Il primo episodio, dedicato allo zuccherino montanaro, specialità bolognese appenninica, Girata in tempo reale, 13 mesi dopo il primo lockdown e ancora in progress, “La Cucci a caccia in Appennino” vede protagonisti di scorribande ‘avventurosè con la fida automobile Audrey, una giornalista e un cameraman alquanto speranzosi e brutali, che daranno però anche consigli preziosi per gitarelle e scoperte entusiasmanti – naturali, architettoniche, eno-gastronomiche e artistiche- appena fuori porta, sull’Appennino bolognese. Basta crederci.
Special guest del primo episodio la chef Lucia Antonelli di Castiglione dei Pepoli.
Tutti i clichè dell’Appennino bolognese vengono ribaltati in questa piccola serie pensata per il web, dove una giornalista (Benedetta Cucci) e un cameraman (Giovanni Cassano) vanno alla scoperta di un mondo antico e pittoresco invaso da trekker, ciclisti e famiglie e dove ci sono piante, fiori spinosi e cespugli che rovinano i collant e ciottoli ovunque, che usurano i tacchi.
Tra idillio e ironia, prendendosi in giro e facendo dei giretti pittoreschi, La Cucci, che un tempo – nel vecchio mondo senza frontiere- volava a Ibiza o in qualche isola del Nord-Europa da vera hipster- ha sviluppato (per forza di cose) una nuova consapevolezza e vi farà scoprire cibo, natura, bellezze artistiche, banalità e sorprese. Ma dal suo punto di vista di perfetta signorina urbanizzata che cerca a tutti i costi la meraviglia, il ristorantino instagrammabile, il souvenir da portare a casa.
Dimenticate le felpe in pile e le scarpe da trekking… lei in Appennino ci va vestita solo vintage o coi manufatti prodotti da designer alternative.
(ITALPRESS).