KIA PICANTO X-LINE DIVENTA CROSSOVER

La piccola Kia Picanto, arrivata alla terza generazione, è il modello promosso dalla clientela italiana. Dal 2004 ad oggi è stato commercializzato in 103.190 esemplari. Adesso arriva sul mercato la X-Line, la versione crossover della baby citycar coreana. “Con questo lancio commerciale – ha puntualizzato Giuseppe Bitti, amministratore delegato di Kia Motors Italia – la gamma Picanto diventa una vettura da famiglia. Secondo ricerche di mercato, il modello non viene soltanto scelto per il favorevole rapporto costo/contenuti, ma sempre di più per il design attraente,  per le qualità globali e per la tecnologia. Sono convinto che questa simpatica X-Line contribuirà al suo successo. Una Picanto in… pizzeria, perchè è semplicità senza rinunce, impastata con ingredienti di qualità e la X-Line è una sorta di nouvelle cousine”. A rincarare la dose Giuseppe Mazzara, responsabile Marketing: “Picanto è un concentrato di stile, potenza e comodità e che schiaccia l’occhio a quanti sono attratti dai crossover”. In vendita sul nostro mercato da questo mese ha un prezzo di lancio fissato in 15.000 euro con la possibilità di usufruire di uno sconto di 2.250 euro in caso di permuta o di rottamazione e 7 anni di garanzia, quindi 12.800 euro. E’ destinata ad un pubblico esigente. Sono due le carte vincenti: il downsizing (motore di cilindrata ridotta, in questo caso il tre cilindri 1.0 turbo benzina da 101 cv T-GDI che si era visto su Cee’d e su Rio ed il design attraente).
Del resto sin dal debutto al Salone di Francoforte ha incuriosito la platea dei potenziali acquirenti. Infatti la X-Line è stata rialzata da terra di 15 mm così da affrontare nel migliore dei modi la giungla urbana. Offre cinque comodi posti ed un bagagliaio che da 255 spazia fino a 1.010 litri, con i sedili abbattuti del tutto, in appena 3,60 metri di lunghezza. Entrando nell’abitacolo ci si rende subito conto delle valide rifiniture: volante in pelle multifunzione, display da 7″ che emerge nel centro della plancia integrando radio e navigatore 3D con funzioni Apple CarPlay e Android Auto, sedili in pelle bicolore, inserti nero lucidi su cambio e maniglie delle portiere, bracciolo centrale portaoggetti. Anche all’esterno balzano agli occhi i passaruota maggiorati, i paraurti posteriori, il doppio scarico cromato, i cerchi in lega, i vetri posteriori oscurati, la griglia Tiger-Nose, le minigonne laterali con inediti dettagli cromatici, le luci di posizione e diurne a Led, i sensori di parcheggio e i fendinebbia “Sport Style”. Una X-Line che si arricchisce dunque di svariate dotazioni, oltre a quelle della gamma Cool. Da evidenziare anche i sei airbag in dotazione, gli attacchi Isofix, il Vehicle Stability Management, l’Electronic Stability System, il Torque Vectoring Control per avere la massima stabilità.
In opzione anche la telecamera posteriore con linee guida dinamiche, il sistema di ricarica wireless, la frenata di emergenza AEB City e Urban e sei differenti combinazioni che completano l’offerta per chi ama personalizzare la propria vettura (City, Cool, X-Line, Active e GT Line). Una breve presa di contatto su strade ed autostrade è stata sufficiente per giudicare positivamente la novità sia a livello di prestazioni e soprattutto di consumi (sul ciclo misto, 4,5 litri x 100 km con 104 gr/km di emissioni di C02). Il vero punto di forza è il motore tre cilindri benzina a iniezione diretta, che consuma quasi come quello aspirato, ma che si rileva interessante sia in città che fuori, ottima tenuta di strada, freni potentissimi.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com