ISS: “REPERIMENTO PERSONALE MEDICO È PRIORITÀ”

“Il reperimento di personale sanitario e, in particolare, di medici è stato ed è una questione prioritaria per il Comitato Esecutivo, fin dal suo insediamento. Sono certamente condivisibili le preoccupazioni rivolte alla politica ed espresse in questi giorni dai medici dell’ASMO. La Direzione Generale e il Comitato Esecutivo stanno cercando di dare risposte concrete alle esigenze manifestate dai professionisti medici attraverso una serie di progetti affinché venga valorizzato il ruolo di chi già lavora a San Marino e per rendere la nostra realtà competitiva anche all’esterno”. Lo afferma in una nota il direttore generale dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, Andrea Gualtieri.

“Su mandato del Governo, il CE sta, infatti, predisponendo una nuova normativa che riguarda il personale medico e che, nelle prossime settimane, sarà avviata al confronto proprio per andare a specificare le esigenze di cui necessita la categoria.

Il 18 di giugno, inoltre, sarà portato in approvazione il Piano del Budget, strumento essenziale nelle politiche sanitarie che va a definire gli obiettivi da perseguire, ossia obiettivi di salute per la popolazione della Repubblica – aggiunge -. Entro il mese di luglio saranno avviate al confronto, prima interno e poi con gli organismi istituzionali e della società civile, le linee guida di revisione dell’Atto Organizzativo che andrà ad aggiornare e migliorare l’assetto dell’intero Istituto per la Sicurezza Sociale, venendo incontro ai cambiamenti nei bisogni di salute che sta affrontando San Marino”.

“Posso affermare che, nelle prossime settimane, saranno anche emessi i primi bandi internazionali per il reperimento di nuovi medici. Tali bandi riguarderanno la direzione delle UOC di Ortopedia e del Servizio Farmaceutico. Contemporaneamente saranno emessi anche i bandi internazionali per il reperimento di personale medico per i reparti di Ginecologia, Pediatria, Cardiologia e Pronto Soccorso – spiega Gualtieri -. Va, inoltre, precisato che l’attuale CE ha rafforzato le già numerose collaborazioni con le realtà sanitarie limitrofe e non solo, aggiungendone di nuove e altre ancora sono in fase di completamento in queste settimane. Come Comitato Esecutivo intendiamo assolutamente ringraziare tutti i professionisti che operano ogni giorno al servizio della nostra comunità. A loro va tutta la nostra disponibilità per trovare, in modo condiviso, le migliori soluzioni possibili per la crescita della sanità sammarinese. Siamo quindi al loro fianco per sollecitare il governo e le istituzioni per attuare immediatamente tutti gli interventi necessari e non più procrastinabili”.