Isola “Corsa iniziata quasi come un salto nel buio”

MOGYOROD (UNGHERIA) (ITALPRESS) – “Anche prima dell’inizio della gara era difficile fare previsioni, quindi oggi la corsa è iniziata quasi come un salto nel buio perchè i piloti non avevano punti di riferimento rispetto alle condizioni che hanno dovuto affrontare questo pomeriggio”. Con queste parole il responsabile F1 e Car Racing, Mario Isola, commenta un Gran Premio di Ungheria pieno di sorprese e problemi come l’incidente a inizio gara. “La quantità di acqua caduta ha fatto sì che le intermedie fossero la scelta obbligata con cui prendere inizialmente il via, ma con la pista che poi si è andata asciugando rapidamente grazie anche al tempo trascorso per l’esposizione della bandiera rossa, dopo la ripartenza la gara è diventata a tutti gli effetti una gara su asciutto – ha aggiunto Isola -. Se consideriamo solo questa come la ‘verà gara, alcuni piloti hanno scelto una strategia ad una sosta medium-hard mentre altri, come Hamilton e Verstappen che avevano perso le rispettive posizioni di partenza a causa delle circostanze insolite della corsa, hanno optato per le due soste. Congratulazioni a Esteban Ocon e Alpine per questa prima vittoria”.
(ITALPRESS).