In Lombardia approvati interventi a favore della biodiversità

ACQUA VASCA BIOPARCO BIODIVERSITA' PIANTA

MILANO (ITALPRESS) – La Giunta regionale della Lomardia, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, ha approvato un pacchetto di misure a favore della tutela della biodiversità.
Nello specifico si tratta del ‘Programma regionale per interventi territoriali a salvaguardia della biodiversità – approvazione dei criteri per l’assegnazione di contributi per la realizzazione degli interventi previsti nelle azioni concrete del progetto europeo Life Gestire 2020’ e dell’approvazione del quadro di azioni prioritarie (PAF, Prioritized Action Framework) per Natura 2000 in Lombardia per il quadro finanziario pluriennale 2021-2027.
Gli obiettivi possono essere così sintetizzati: miglioramento o ripristino delle connessioni ecologiche; contenimento delle specie esotiche invasive vegetali e animali; conservazione degli habitat naturali e seminaturali quali brughiere, querceti, aree umide e recupero di aree degradate quali le aree sottoposte alle linee di alta tensione; ripristino e manutenzione degli habitat dei chirotteri e degli anfibi; tutela delle popolazioni di uccelli acquatici, tra cui ardeidi e sternidi. Per attuare queste azioni si prevede uno stanziamento di euro 2.077.514,21, provenienti per 1.026.112,22 da fondi regionali e euro 1.051.401,99 da fondi del Programma Comunitario Life 2014-2020 – Gestire 2020.
“Regione Lombardia sta investendo decine di milioni di euro per la tutela della biodiversità – spiega l’assessore Cattaneo – che rappresenta uno degli strumenti chiave della strategia di sostenibilità ambientale della nostra Regione. Con il progetto ‘Life Gestire 2020’ abbiamo avviato un’azione sistematica in attività e iniziative sul territorio che difendono la rete per la protezione della natura. E con l’approvazione del Paf per la programmazione europea, prevediamo di generare investimenti a 173 milioni di euro per i prossimi 7 anni. Investimenti ingenti, che dimostrano la volontà di far diventare la biodiversità una delle priorità nelle scelte degli investimenti non solo a livello governativo, ma anche nelle strategie di sviluppo delle imprese e nei comportamenti di ciascuno di noi”.
Gli interventi saranno affidati alle Amministrazioni pubbliche e agli Enti gestori dei siti Natura 2000 e delle aree protette attraverso un bando a sportello comprensivo di 9 linee di intervento. “Inoltre – conclude l’assessore – stiamo lavorando ad una Strategia regionale per la Biodiversità, dotando la nostra Regione per la prima volta di uno strumento di questo tipo, che si inserisce in un complesso quadro di obbiettivi concordati a livello internazionale, comunitario per nazionale”.
(ITALPRESS).