In Finlandia promossa l’evoluzione 2022 delle KX Scorpion SA

HELSINKI (FINLANDIA) (ITALPRESS) – Il Rally di Finlandia, terzultima gara su sterrato del Mondiale Rally, si chiude mantenendo tutte le promesse della vigilia: sfida fino all’ultimo chilometro tra il leader della classifica provvisoria 2022 Kalle Rovanpera (Toyota) e Ott Tanak (Hyundai), che vincendo a Jyvaskyla supera Elfyn Evans e si piazza al secondo posto; grande spettacolo in tutte le prove speciali, con salti anche di 50 metri; versatilità e prestazionalità delle gomme Pirelli Scorpion morbide.
A caratterizzare la gara sono state le condizioni meteo e dei fondi stradali estremamente variabili. Nel giro di tre giorni, le temperature sono passate da quelle di un clima quasi mediterraneo, con massime poco sotto i 30 gradi al venerdì, a quelle praticamente autunnali, con pioggia intensa e minime di 13 gradi al sabato e alla domenica. Estremamente variabili, di conseguenza, anche i fondi stradali, che si sono presentati di volta in volta asciutti, bagnati e con ampie pozzanghere, umidi e, nei secondi passaggi, spesso disseminati di sassi e segnati da profondi solchi. Anche il grip è stato incostante, associando alla tradizionale scivolosità delle strade finlandesi, peggiorata dalla pioggia intensa del sabato mattino, a condizioni di grip medio e medio-alto nel pomeriggio di ieri. Se il contesto è cambiato spesso e velocemente, il leitmotiv della gara è rimasto costante con Tanak subito in fuga e Rovanpera all’inseguimento, prima anche su Esapekka Lappi (Toyota), poi sul solo estone che ha amministrato il vantaggio fino alla fine senza mai cedere il comando. Costante anche la strategia e la scelta gomme da parte di tutti i piloti: 5 soft in quasi tutte le sezioni della gara, eccetto le 4 di Tanak e Thierry Neuville nella prova cittadina di giovedì, e le 4 soft e una dura di Rovanpera al venerdì pomeriggio. Generalmente sostenute le velocità medie e di punta, specialmente al venerdì: Tànak ha vinto con una velocità media di 125,3, mentre la prova speciale più veloce è stata la SS10 Sahloinen-Moksi 2 di 15.70 km, dominata da Lappi con 132.7 kmh di media. “Nella nostra filosofia di sviluppo continuo delle soluzioni che offriamo ai team, consideriamo le gare come i test più significativi e ricchi di spunti – sottolinea Terenzio Testoni, rally activity manager Pirelli – Alla luce della lunga serie di rally su sterrato, posso dire che l’evoluzione 2022 delle KX Scorpion SA ha superato definitivamente la prova, adattandosi a tutte le condizioni e circostanze possibili, sia meteo sia dei fondi stradali. Dopo i veloci asfalti del Belgio tra due settimane, che vedranno impegnati i P Zero Hard e Soft, in Grecia saranno protagoniste le Scorpion a mescola dura, adatte ai fondi più usuranti e con temperature oltre i trenta gradi”, chiosa Testoni.
Nel WRC2, si è imposto il finlandese Teemu Suninen su Hyundai i20 N Rally2 che ha resistito all’inseguimento del connazionale Emil Lindholm su Škoda Fabia Rally2.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com