IN 10 ANNI 14,3 MLD LA RICCHEZZA DISTRIBUITA

Mentre sono in corso i festeggiamenti per l’anniversario del Gruppo A2A con due eventi a Milano e Brescia, si fanno i primi bilanci di un decennio di performance ambientali, economiche e sociali del Gruppo. E’ a partire dal 2008, infatti, che A2A redige un report di sostenibilità divenuto in un decennio uno strumento di trasparenza sempre più evoluto, aderente agli standard internazionali e oggi integrato col Bilancio economico-finanziario. A partire dal 2015, al fine di dare una visione più locale e analitica, A2A ha cominciato a pubblicare anche dei bilanci territoriali, che quest’anno copriranno sei territori (Bergamo, Brescia, Milano, Friuli, Piemonte, Valtellina-Valchiavenna).

In dieci anni A2A ha contribuito alla crescita economica dei territori distribuendo ricchezza per 14,3 miliardi e, per quanto concerne l’indotto, ha erogato 7,3 miliardi ai fornitori (per il 97% aziende italiane e per il 66% lombarde). In 10 anni la famiglia del Gruppo si è allargata, raggiungendo 11.416 dipendenti (+33% rispetto al 2008), con 5.829 assunzioni. Le persone hanno potuto crescere insieme ad A2A anche grazie a 1,4 milioni di ore di formazione erogata. 

Lavorare è diventato più sicuro, con una riduzione del 70% dell’indice infortunistico ponderato. Incessante l’impegno per mantenere elevata la soddisfazione del clienti: l’indice di customer satisfaction per i servizi del Call Center di A2A Energia ha registrato nel decennio una media del 94,6%, superiore del 6% alla media nazionale. Tra i clienti di A2A Energia, è cresciuto l’apprezzamento per le offerte basate sulla fornitura di energia green: nel decennio hanno acquistato 4.860 gigawattora di energia rinnovabile. Costante anche l’attenzione all’ambiente, in favore di una economia low carbon e circolare.

In dieci anni A2A ha evitato l’emissione di 20 milioni di tonnellate di CO2 grazie a fonti rinnovabili, cogenerazione e recupero di energia dai rifiuti. Il Gruppo ha operato per massimizzare la trasformazione dei rifiuti in risorse, riducendo dal 4% all’1% il conferimento in discarica dei rifiuti urbani raccolti, mentre è cresciuta dal 44% al 67,5% la quota di rifiuti inviata a recupero di materia. Lo sviluppo del teleriscaldamento ha contribuito al miglioramento ambientale delle città di Brescia, Bergamo e Milano, arrivando a servire oltre 456mila appartamenti equivalenti (+80% rispetto al 2008), utilizzando per circa la metà calore prodotto da fonti rinnovabili e recupero di processo. 

A testimonianza dell’attenzione alla qualità e allo sviluppo del servizio idrico integrato, nel decennio A2A ha raddoppiato il numero annuo di analisi effettuate per milione di metro cubo di acqua erogata (4.315 analisi/milione mc nel 2017).

Il Gruppo inoltre non ha fatto mai mancare il supporto alle iniziative culturali, sociali, ambientali e sportive dei territori, erogando nel decennio 66 milioni in liberalità, sponsorizzazioni e contributi alle Fondazioni. Infine, per la continua vicinanza al territorio e per far conosce meglio le proprie attività, A2A in questi ultimi 10 anni ha aperto le porte dei suoi impianti a circa 215 mila visitatori.

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com