IMMOBILIARE, “BENE NO SALVINI A PATRIMONIALE”

“Ritengo di fondamentale importanza questa dichiarazione del vice presidente del Consiglio Matteo Salvini, in quanto il comparto immobiliare risulta gia’ gravato da una patrimoniale di 21 miliardi all’anno, che fu introdotta dal Governo Monti. Il nefasto provvedimento ha causato la perdita di
800.000 posti di lavoro, il fallimento di 100.000 piccole imprese e un perdita del valore della case degli italiani di 2.000 miliardi. I dati smentiscono amaramente tutti coloro che pensano ancora che aumentando le tasse si possa sviluppare l’economia di un Paese e quindi uscire dalla crisi”. Cosi’ il presidente della Fiaip, Gian Battista Baccarini, dopo le parole del vice premier Matteo Salvini che ha fugato ogni dubbio su future patrimoniali o nuove tasse sugli immobili.
Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com