Gse, al via la seconda fase della campagna “1 kwh per il Paese”

AUDITORIUM GSE GESTORE SERVIZI ENERGETICI

ROMA (ITALPRESS) – Parte la seconda fase della campagna “1kWh per il Paese”, promossa dal Gestore dei Servizi Energetici per raccogliere fondi a sostegno della Protezione civile nazionale, impegnata quotidianamente contro l’emergenza Covid-19. Fino al 17 maggio gli operatori e i cittadini che beneficiano degli incentivi alle fonti rinnovabili elettriche e al fotovoltaico di grande taglia, potranno decidere quanti kWh donare.
Per la campagna, il Gestore ha stabilito come valore di riferimento 10 euro per ogni kWh donato. Durante la prima fase dell’iniziativa, che ha riguardato i beneficiari del Conto Energia (cioe’ gli incentivi al fotovoltaico), sono stati raccolti e donati alla Protezione civile 528.730 euro – come riporta il contatore pubblicato sul sito del GSE – grazie ai quasi 5.900 soggetti che hanno aderito all’iniziativa.
“Vista la generosita’ dimostrata dal mondo delle rinnovabili e le potenzialita’ di una sinergia tra il Gestore dei servizi energetici e gli operatori del settore, l’iniziativa proseguira’ a partire da oggi con una seconda fase”, si legge in una nota.
Chi decidera’ di aderire alla campagna potra’ farlo direttamente online entro il 17 maggio. I beneficiari degli incentivi possono stabilire quanto donare e su quale contratto, attraverso l’Area Clienti del sito GSE, effettuando la donazione direttamente sugli incentivi spettanti nel mese maggio. L’importo finale trattenuto dagli incentivi ai fini della donazione, sara’ immediatamente calcolato e confrontabile con il saldo disponibile. Una volta terminata l’operazione, il sito dara’ conferma dell’avvenuta donazione.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com