Gp Italia, Isola “Approccio strategico diverso rispetto al 2021”

Mario Isola (ITA, Pirelli Motorsport), F1 Grand Prix of France at Circuit Paul Ricard on July 23, 2022 in Le Castellet, France. (Photo by HIGH TWO) (Le Castellet - 2022-07-23, HOCH ZWEI / ipa-agency.net) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

MONZA (ITALPRESS) – “E’ un evento importante per noi, festeggiamo 150 anni di storia con il Gran Premio di casa, nello stesso anno in cui Monza celebra il suo primo secolo. Non vediamo l’ora di partecipare a questa grande festa per il motorsport e siamo orgogliosi che le monoposto più sofisticate ed efficienti della storia della Formula 1 montino pneumatici Pirelli”. Mario Isola, motorsport director Pirelli, presenta così l’appuntamento in programma all’Autodromo Monza, “noto per le velocità elevate con alcune curve in particolare dove è importante che la vettura abbia un equilibrio perfetto. I pneumatici di quest’anno dovrebbero subire un minore surriscaldamento al posteriore in un circuito in cui le monoposto corrono con un basso carico aerodinamico, sfruttando l’effetto scia di chi è davanti. A differenza dell’anno scorso inoltre, non ci sarà il formato Sprint e i team arriveranno al gran premio con un pò meno informazioni rispetto all’ultima volta e l’approccio strategico sarà un pò diverso”.
Per il GP di Monza sono state scelte le tre mescole centrali della gamma: C2 come P Zero White hard, C3 P Zero Yellow medium e P Zero Red soft (C4).
Eliminare la naturale tendenza al sottosterzo delle monoposto attuali è una sfida sulle curve lente di Monza, e un posteriore forte è necessario per ottenere un equilibrio perfetto sui tratti veloci. La trazione è importante per garantire un passaggio ottimale dalle zone più lente e più tecniche del circuito ai rettilinei da percorrere a velocità massima: un’altra celebre caratteristica di Monza, oltre ai cordoli sulle chicane. Le impostazioni per il basso carico aerodinamico, con un pacchetto specifico a bassa resistenza, fanno sì che l’attenzione si concentri maggiormente sull’aderenza meccanica degli pneumatici.
Per la Formula 2 sono nominate P Zero Yellow medium e P Zero Red soft con cinque set di slick (tre medium e due soft) per pilota. La sprint race di 21 giri si disputerà sabato sera, mentre la feature race da 30 giri sarà domenica mattina. I piloti di Formula 3 hanno invece a disposizione tre set nuovi di P Zero Red soft, oltre a un set di P Zero Yellow medium recuperate dalla tappa precedente per l’utilizzo durante le libere. Il programma prevede la sprint race di 18 giri il sabato mattina e la feature race di 22 giri la domenica mattina. A Monza, il martedì seguente al Gran Premio, si terrà insieme a Red Bull la sessione conclusiva dei test europei sui prototipi di P Zero per la prossima stagione.

Nello stesso fine settimana del GP di Monza si svolgerà il leggendario Rally dell’Acropoli, decimo round del campionato del mondo rally 2022. Per affrontare il fondo sterrato che caratterizza la tappa greca, le vetture in gara monteranno pneumatici Pirelli Scorpion. Ma sono settimane impegnative anche per il GT World Challenge equipaggiato da Pirelli: lo scorso weekend si è disputata la 3 ore di Hockenheim, vinta dall’Audi Santeloc Junior Team di Mies, Niederhauser e Legeret, mentre per il prossimo è in programma il round conclusivo della GT World Challenge Sprint Cup nel circuito di Valencia in Spagna.
– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com