GOLF E SOLIDARIETA’ PER AIUTARE I BAMBINI PREMATURI

Golf e solidarietà. Un binomio vincente che vede in campo professionisti e amatori per aiutare i bambini prematuri. Il progetto si chiama ‘Segui il cuore’, è organizzato dal Lions Golfisti Varese, con il patrocinio di Regione Lombardia e della Federazione italiana Golf, ed è stato presentato questa mattina, a Palazzo Pirelli dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e dall’assessore regionale allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi. Presenti, tra gli altri, anche l’allenatore della nazionale femminile di Golf, Roberto Zappa, il consigliere regionale della Federazione Golf, Sergio Sala, il presidente del Lions Golf Varese Alessandro Perucchini e il direttore generale dell’Asst Sette Laghi Varese Gianni Bonelli.
La gara Pro-Am, con la formula di gioco Louisiana a 5, si svolgerà giovedì 24 ottobre al Golf Club Varese di Luvinate. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto al progetto ‘Banca del lattè del reparto di Neonatologia dell’ospedale Dal Ponte di Varese per l’acquisto di un frigo specializzato per il mantenimento del latte materno e due carrelli in carbonio appositi per alloggiare il frigo.
“Organizzare una gara di golf a scopo benefico – ha detto il presidente Fontana – è un’ottima iniziativa. Tutti insieme dobbiamo far diventare il ‘Del Pontè l’ospedale di riferimento per la Neonatologia, non solo di Varese ma di tutta la zona e anche della vicina Svizzera”. “L’evento sportivo, che si coniuga con la solidarietà – ha sottolineato l’assessore Cambiaghi – è un’iniziativa lodevole, che va portata avanti per far conoscere lo sport, la solidarietà e le bellezze della nostra Lombardia. Questa volta lo scopo benefico della manifestazione è a favore dei neonati, che oggi sono aiutati a crescere con il progetto della Banca del latte, ma che, tra qualche anno, potrebbero essere loro stessi sportivi e soprattutto giocatori di golf”.
“Tutti insieme dobbiamo portare avanti anche un’altra battaglia, altrettanto importante, quella della riforma del professionismo sportivo – ha proseguito Cambiaghi -. Pochi giorni fa ho partecipato con il presidente Fontana alla consegna delle borse di studio negli Usa per le ragazze azzurre che giocano a golf”. “Potranno così continuare a giocare a golf e studiare, ma è necessario che in Italia passi il provvedimento che possa presto eliminare le differenze tra sportivo professionista uomo e sportiva professionista donna. Di questo – ha concluso l’assessore – mi farò portavoce al Governo”.

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com