Coronavirus, Gallera “Rifarei delibera su Rsa”

GIULIO GALLERA ASSESSORE REGIONE LOMBARDIA

“La delibera sulle RSA la rifarei per il bene dei miei concittadini. Rispetto alle polemiche che sono sorte dopo, forse era meglio lasciare che 150 persone non trovassero posto in un ospedale, tanto purtroppo i decessi sul territorio sono stati tanti e io oggi sarei meno sotto le polemiche. Però, siccome sono un amministratore che si è posto dal primo momento l’obiettivo di salvare le vite alle persone, io quella delibera la rifarei”. Lo ha affermato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, intervenendo a Aria Pulita su 7Gold questa mattina.

Sulle RSA “i controlli ci sono stati, nel senso che le Ats avevano il compito della sorveglianza e ora stiamo andando a verificare situazione per situazione. È chiaro che forse il modello RSA per la gestione dei pazienti Covid è emerso non avere le capacità per farlo”. “Ricordiamo – ha aggiunto Gallera – che le RSA sono tutti enti privati, gestiti da soggetti privati, del privato sociale o da fondazioni. Quindi sono soggetti che dovevano avere la capacità di affrontare questo tema. Per quello che è successo in tutta Italia e in tutto il mondo, forse è un modello che, per la complessità di alcuni pazienti non è idoneo” ha spiegato Gallera, aggiungendo che serve “un’assistenza sanitaria più strutturata e forte di quella che è prevista per le RSA”.

(ITALPRESS).