Fondazione Unipa dona estrattore automatico al Policlinico

La Fondazione “Carlo Chianello” dell’Università di Palermo ha donato un “estrattore automatico” al Policlinico “Paolo Giaccone”.

La Fondazione, come da Statuto, sottolinea una nota dell’Ateneo, “assegna Premi e Borse di studio, a studiosi italiani e stranieri con laurea in Medicina e Chirurgia o in Biologia che abbiano validamente contribuito in sede scientifica allo studio ed alla ricerca nel campo dell’oncologia clinica e sperimentale, nonché alla terapia della cancerologia”.

Così, rilevata la necessità di approvvigionamento di materiale sanitario negli Ospedali e Policlinici universitari siciliani, la Fondazione, grazie al suo presidente, il rettore Fabrizio Micari, al delegato del rettore Giuseppe Ingrassia, ed ai componenti del Consiglio di Amministrazione (Marcello Ciaccio, presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia, e Salvatore Di Vitale, presidente del Tribunale di Palermo), ha destinato per l’emergenza Covid-19 la somma di 17 mila euro per l’acquisto di un “estrattore automatico” necessario per ridurre le fasi di elaborazione manuale delle analisi, consentire tempi di risposta più rapidi in termini di positività al Coronavirus e aumentare sensibilmente il numero dei test.

L’estrattore, con tutta l’apparecchiatura connessa al suo funzionamento, è stato donato al Laboratorio di Riferimento Regionale della Sicilia Occidentale, presso il Policlinico di Palermo “Paolo Giaccone” e consegnato al responsabile del laboratorio, Francesco Vitale.
(ITALPRESS).