FOGNINI E BERRETTINI AVANZANO A WIMBLEDON

Fabio Fognini e Matteo Berrettini vincenti all’esordio, Marco Cecchinato, Salvatore Caruso e Giulia Gatto-Monticone fuori al primo turno. E’ di due successi e tre sconfitte il bottino italiano nella seconda giornata del torneo di Wimbledon, terzo Slam della stagione, in corso sui campi in erba dell’All England Lawn Tennis Club di Londra.
Il 32enne tennista ligure, numero 10 Atp e 12esima testa di serie, ha dovuto sudare cinque set e tre ore e 23 minuti di gioco prima di battere lo statunitense Frances Tiafoe, numero 38 del ranking mondiale. L’azzurro si è imposto alla fine con il punteggio di 5-7, 6-4, 6-3, 4-6, 6-4.
Matteo Berrettini, da parte sua, ha impiegato quasi tre ore per esordire con una vittoria piegando in rimonta lo sloveno Aljaz Bedene, numero 85 del ranking mondiale, con il punteggio di 3-6, 6-3, 6-2, 7-6 (3). Il 23enne romano, numero 20 del ranking mondiale e 17esima testa di serie, è partito un po’ a rilento per poi cambiare marcia dal secondo set in poi. Giovedì affronterà il cipriota Marcos Baghdatis (nessun precedente), numero 135 del ranking mondiale e in gara grazie ad una wild card, che ha già annunciato che Wimbledon sarà il suo ultimo torneo.
Primo turno amaro per i due siciliani in gara: il palermitano Marco Cecchinato, numero 41 del mondo, si e’ arreso all’australiano Alex De Minaur, numero 29 del ranking Atp e 25 del seeding, col punteggio di 6-0, 6-4, 7-6 (5); il tennista di Avola, Salvatore Caruso, numero 123 del mondo, proveniente dalle qualificazioni, e’ stato sconfitto dal francese Gilles Simon, 25 del ranking Atp e numero 20 del tabellone, col punteggio di 7-6 (7), 6-3, 6-2.
Tra le donne, subito eliminata Giulia Gatto-Monticone per mano di Serena Williams. L’americana, numero 10 del ranking e del seeding, ha avuto la meglio sulla 31enne torinese, 161 Wta, in due set con il punteggio di 6-2, 7-5 dopo 1h21′ di gioco.
Per il resto dei match, dopo le uscite di scena di Alexander Zverev e di Stefanos Tsitsipas, quest’ultimo per mano dell’azzurro Thomas Fabbiano, un’altra “vittima” illustre ha salutato all’esordio l’erba londinese.
Si tratta dell’austriaco Dominic Thiem, quattro del mondo e quinto favorito del tabellone di singolare maschile, che ha ceduto di fronte allo statunitense Sam Querrey, 65 del ranking Atp, finalista la scorsa settimana a Eastbourne, per 6-7 (4), 7-6 (1), 6-3, 6-0. Avanti facile Roger Federer (pur cedendo un set al sudafricano Harris), Rafa Nadal, Ashleigh Barty e Petra Kvitova.
Domani prima giornata di secondo turno: in campo Karolina Pliskova (numero 3) e Novak Djokovic (numero 1), mentre tra gli azzurri Andreas Seppi e Thomas Fabbiano vanno a caccia del pass per il terzo turno.
(ITALPRESS).