Fiamingo e Bozza sfiorano il podio in Coppa del Mondo a Doha

Epee WomemIn photo: FIAMINGO Rossella Photo Augusto Bizzi

DOHA (QATAR) (ITALPRESS) – E’ finita ai piedi del podio la bella prova di Rossella Fiamingo e Alessandra Bozza nel Grand Prix di spada a Doha. Nella giornata clou del GP FIE in Qatar le due azzurre hanno chiuso rispettivamente al sesto e all’ottavo posto nella gara femminile, lasciando ottime indicazioni al ct Dario Chiadò, mentre non è arrivato l’acuto nella competizione maschile. A un soffio dalla “zona medaglie” lo stop per Rossella Fiamingo, superata 15-9 dall’ungherese Eszter Muhari dopo una prestazione complessiva che ha offerto tanti motivi per sorridere alla campionessa catanese dei Carabinieri. La prova di “Ross” era cominciata con un avvincente 11-10 alla statunitense Husisian, ed è continuata con un netto 15-8 rifilato all’ucraina Chorniy. Poi il pass per le “top 8” è arrivato con un altro successo di misura, 7-6 alla cinese Zhu. Per Fiamingo il sesto posto è il miglior risultato stagionale in campo internazionale dopo il bronzo mondiale dello scorso luglio al Cairo e l’argento europeo di un mese prima ad Antalya, ma soprattutto un’ottima premessa in vista degli appuntamenti più importanti del 2023. Grande performance anche per Alessandra Bozza, ottava classificata. La torinese dell’Aeronautica Militare, arrivata al tabellone principale dalle qualificazioni del venerdì, ha sconfitto prima l’ucraina Kharkova per 15-14 e poi l’altra azzurra Roberta Marzani 15-11, entrando tra le migliori otto grazie al 15-13 contro la svizzera Favre. Il sogno del podio è svanito contro Nathalie Moellhausen, portacolori del Brasile, che si è imposta 15-7 ma per la 23enne piemontese resta una giornata da applausi. Buon decimo posto al rientro dopo un infortunio per Alberta Santuccio, fermatasi sulla soglia delle “top 8” contro la coreana Kang (15-12). Out nel turno da 32 Federica Isola, ko per una sola stoccata contro la francese Vitalis (10-9), Giulia Rizzi, vincitrice dell’ultima tappa di Vancouver e anche lei condannata di appena una lunghezza dalla numero 3 del mondo Kong, portacolori di Hong Kong (12-11), e Roberta Marzani che ha perso il derby azzurro contro Ale Bozza (15-11). Fuori tra le 64 Mara Navarria e Gaia Traditi. Più indietro invece l’Italia nella gara maschile, dove il migliore degli azzurri è stato Luca Diliberto, approdato nel tabellone da 32 dove è stato sconfitto dall’ucraino Reizlin (13-9) chiudendo 27°. Stop nel turno dei 64 per Davide Di Veroli, Gabriele Cimini, Valerio Cuomo (tutti e tre beffati di una sola stoccata nel primo match di giornata), Filippo Armaleo, Enrico Piatti ed Enrico Garozzo. Per gli Assoluti della scherma azzurra prossimi appuntamenti nel weekend tra il 10 e il 12 febbraio quando, in contemporanea, saranno di scena le spadiste a Barcellona, le sciabolatrici a Tashkent, gli sciabolatori a Varsavia e, soprattutto, tornerà in Italia il Grand Prix di fioretto maschile e femminile con la grande classica di Torino.
– Foto Bizzi –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com