De Ketelaere “Volevo il Milan, spero di vincere come Kakà”

Club's Charles De Ketelaere pictured during a soccer match between Club Brugge KV and KAA Gent, Sunday 17 July 2022 in Brugge, the 'Super Cup' between the Champions of the Jupiler Pro League and the winner of the Croky Cup. BELGA PHOTO KURT DESPLENTER (Photo by KURT DESPLENTER/Belga/Sipa USA) (BRUGGE - 2022-07-17, Kurt Desplenter / ipa-agency.net) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

MILANO (ITALPRESS) – Gli piace attaccare e quindi giocare come trequartista. E lo fa con qualità, anche a parole. Si è presentato così, nella sua prima conferenza stampa da giocatore del Milan, Charles De Ketelaere. “Per me è stato un grande onore essere contattato da Paolo Maldini. Lui è stato importante, come persona e per il progetto che mi ha prospettato. La mia posizione? Io ho buone qualità tecniche. Mi piace assistere gli attaccanti ma posso anche ripiegare. Mi piace stare vicino alle punte e giocare come trequartista offensivo”, ha detto il belga neo rossonero. “Mi piace molto l’aspetto passionale dei tifosi: noi giochiamo per loro. L’intensità del lavoro di Milanello? Sono abituato a lavorare sodo e sono pronto per allenamenti intensi. Ho fatto finora solo due, tre sessioni. Mi hanno accolto tutti subito al meglio e ho sensazioni molto positive. Voglio inserirmi negli schemi e integrarmi nel team il prima possibile. Ho avuto giornate faticose ma ora non è tempo per riposare”, ha aggiunto De Ketelaere. “La trattativa per arrivare qui è stata lunga. Io ho espresso ai miei agenti il desiderio di venire qui al Milan. Volevo questa squadra e sono felice di aver raggiunto questo mio
obiettivo”, ha precisato il belga.
“Ho sentito e visto quanto sia stato grande Kakà: io posso portare qui il mio gioco, le mie caratteristiche e sperare di ripetere i suoi successi con la maglia del Milan. Ho scelto la maglia 90: ho sempre avuto questo numero al Bruges, mi ha portato sempre fortuna e quindi l’ho tenuto anche qui”, ha detto ancora il neo rossonero. Chiusura sui “miti”: “Ho sempre ammirato Cristiano Ronaldo. Alla mia età dire che sono al livello di certi ‘big’ sarebbe presuntuoso. Farò del mio meglio per migliorarmi e per crescere. Ibra ha tanta esperienza: posso imparare molto da lui e dagli altri giocatori del Milan più esperti. Avere Ibrahimovic al mio fianco sarà una grande emozione”.
– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com