Dal 23 ottobre al via l’attività del Teatrino Groggia

VENEZIA (ITALPRESS) – Il Teatrino Groggia, luogo magico per i bambini e le famiglie della città, è pronto a ripartire con tante proposte per fare nuove esperienze e vivere l’avventura del Teatro. “A pesca di sogni” è la rassegna che il Settore Cultura del Comune di Venezia ha incaricato La Piccionaia di ideare per il secondo anno consecutivo. La Piccionaia, Cooperativa sociale nata quasi 50 anni fa a Vicenza, è un Centro di Produzione Teatrale veneto riconosciuto dal Ministero della Cultura. Una realtà forte e consolidata che produce spettacoli, in particolare per le nuove generazioni, gestisce teatri in tutto il Veneto e realizza progetti territoriali che contribuiscono a disegnare nuovi modi di abitare il Teatro e la città.
“A pesca di sogni” propone quest’anno sette mesi di programmazione, da ottobre ad aprile, per un totale di 14 appuntamenti e 11 titoli. Il programma è suddiviso in sezioni che tengono conto delle fasce d’età dei bambini: “domeniche da favola”, dedicata ai bambini dai 3 anni in su, “prime esperienze teatrali” pensata per i più piccoli, da 1 a 6 anni, e “prime pratiche teatrali”, una proposta di laboratori brevi differenziati per fasce d’età.
Quest’anno viene proposta un’importante novità, il Teatrino Groggia apre le sue porte ai ragazzi ed ai bambini della scuola per diventare una piccola palestra di relazione, per arricchire il presente ed il futuro di piccoli miracoli, creati insieme dalla cura degli artisti e dalla passione di giovani spettatori: “con la scuola a teatro”, quattro appuntamenti, uno per le scuole dell’infanzia, uno per le primarie, uno per le secondarie di primo grado ed uno per le scuole superiori

Si comincia il 23 ottobre alle 16.30 con AAA Cercasi custode per piccolo pianeta de La Piccionaia, uno spettacolo divertente e coinvolgente per bambini a partire dai 4 anni con le loro famiglie, che parla con semplicità ed immediatezza di tematiche ambientali legate al naturale equilibrio del Pianeta Terra e ai rischi che quotidianamente lo minacciano. Il secondo appuntamento è il 27 novembre, due recite, alle 11 e alle 16.30 con Tangram, della Compagnia La Baracca, uno spettacolo adatto ad un pubblico anche piccolissimo (da 1 a 4 anni) che a partire dal rompicapo cinese fatto di figure geometriche che si scompongono e ricompongono, ci parla dell’importanza della fiducia per crescere. Si prosegue con uno spettacolo programmato in vista del Natale: sabato 10 dicembre alle 16.30 Gianni Franceschini porta in scena La notte dei regali (dai 3 anni). Tanti racconti, storie mitiche dal Nord Europa fino alla Sicilia, passando per il centro Italia e la suggestione biblica, tanti racconti sulla realizzazione dei sogni dei bambini. Il 5 febbraio 2023, alle 11 e alle 16.30 La Piccionaia propone Oltre qui (da 1 a 5 anni). Aurora Candelli porterà i bambini in un percorso di esperienze sensoriali attraverso diversi giochi per lavorare sulle emozioni.

Il 26 febbraio alle 16.30 Il baule volante presenta lo spettacolo Nico cerca un amico (dai 3 anni), una poetica riflessione sull’amicizia e sulla diversità attraverso la storia di un piccolo topo. Chiude il programma di “prime esperienze teatrali” Quadrotto, Tondino e la luna della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, il 12 marzo alle 11 e alle 16.30, un racconto su un’amicizia costruita passo dopo passo. L’ultimo appuntamento di “domeniche da favola” è il 2 aprile alle 16.30 con i Fratelli Dalla Via e il loro Agenzia Gulliver – Tutti i viaggi che mi passan per la testa (dai 4 anni). Uno spettacolo che parte dal capolavoro di Swift per indagare le capacità della mente di esplorare altri mondi possibili.

Per la sezione “prime pratiche teatrali” La Piccionaia propone tre laboratori. Oplàlab, condotto da Aurora Candelli per due diverse fasce d’età: bambini dai 4 ai 6 anni e bambini dai 7 ai 10. Il calendario degli incontri prevede quattro appuntamenti: sabato 5, 12, 26 novembre e sabato 3 dicembre dalle 10.30 alle 12.30 per i più piccoli e dalle 15.00 alle 17.00 per i più grandi. Il laboratorio lavorerà sugli strumenti del teatro che danno la possibilità al bambino di esprimersi con fantasia, immaginazione e creatività attraverso una molteplicità di linguaggi: dal corpo alla voce, dal movimento al suono, dai pensieri alle emozioni. I genitori potranno assistere a una restituzione finale al termine dell’ultimo incontro.
Tilt lab invece è un percorso per ragazzi dagli 11 ai 14 anni, condotto da Matteo Balbo (sabato 28 gennaio, 4 e 11 febbraio e domenica 12 febbraio, ore 15-18) con l’obiettivo di dare ai ragazzi uno spazio e un tempo per la conquista di una maggior consapevolezza delle proprie capacità creative ed espressive, attraverso l’uso del corpo in stretto contatto con la parola. Anche qui è prevista una restituzione finale per i genitori al termine dell’ultimo incontro.

La grande novità di quest’anno è il programma “con la scuola a teatro” che propone quattro appuntamenti, tutti alle ore 10, con un biglietto unico a 4 € e omaggio per insegnanti accompagnatori e bambini o ragazzi certificati. Mercoledì 8 febbraio andrà in scena per le Scuole Primarie Sei stato tu, uno spettacolo di Carlo Presotto con la collaborazione drammaturgia dell’Agrupación Señor Serrano, sul tema del rispetto. Mercoledì 15 marzo La Piccionaia presenta per le Scuole dell’Infanzia Scarabocchi nella pancia uno spettacolo che usa il potere delle immagini per parlare di emozioni. Giovedì 2 marzo la Compagnia inglese TNT European Theatre Company porta in scena in inglese per le scuole superiori Oliver twist di Charles Dickens, per la regia di Paul Stebbings. Martedì 4 aprile i Fratelli Dalla Via presentano ai ragazzi delle secondarie di primo grado Sbum! Yes we cake, uno spettacolo molto divertente su temi legati all’educazione civica: l’ineguale distribuzione delle risorse, il fragile equilibrio uomo- natura, la complessa sostenibilità dei sistemi di welfare.
Informazioni per il pubblico e prenotazioni, www.culturavenezia.it/groggia | www.piccionaia.org

foto: ufficio stampa Comune di Venezia

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com